Condividi
  • Facebook
  • Twitter
4/6/2018

Archivissima, archivi in festival

A Torino tre giorni di eventi per scoprire le ricche collezioni pubbliche e private della città

A Torino nasce il primo Festival degli Archivi Italiani: Archivissima, in programma dal 6 all’8 giugno. La nuova manifestazione è l'evoluzione della precedente Notte degli Archivi, che resta come evento conclusivo, l’8 giugno dalle 19 alle 23. Il cartellone è stato concepito secondo tre direttrici principali – incontri, esperienze, contaminazioni – ed è ricco di appuntamenti – laboratori, conferenze, mostre, visite guidate, colazioni a tema, proiezioni, seminari – per scoprire, raccontare, approfondire i patrimoni culturali, le collezioni, le storie degli archivi della città, pubblici e privati.

Archivissima coinvolge tutta la città, con la partecipazione di numerosi partner e sponsor: tra gli archivi aperti con una programmazione speciale per l’occasione ci sono quelli delle istituzioni accademiche, dei principali musei, del Comune, dei teatri e di importanti realtà imprenditoriali.

Le proposte espositive comprendono “Bambini in fabbrica: i Bocia di Einaudi e Gobetti” al Campus Luigi Einaudi, “L’arte di fabbricare” al Politecnico; “Un Po di archivi” alla Società Canottieri Armida e al Circolo Eridano; “Arma il tuo prossimo” al Museo Nazionale del Risorgimento Italiano; “Tierras altas. Tra Messico e Guatemala” al Museo Nazionale della Montagna; “Erminio Macario negli Archivi Siae” al Teatro Carignano; “Dietro la pubblicità” al Centro Storico Fiat; “Torino e i suoi fiumi: otto secoli di storie” all’Archivio Storico della Città; “Valorizzazione esperienze d’archivio” al Banco di Napoli.

Un progetto speciale è “In[To]68”: un percorso attraverso la memoria e i luoghi del ’68 in città a partire dai documenti del Polo del ‘900, realizzato in collaborazione con Arteco e l’Associazione Museo Nazionale del Cinema (Amnc) e con il sostegno della Compagnia di San Paolo.

Logo Archivissima
Logo Archivissima

In rete

torna all'inizio del contenuto