Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Collezioni digitali aperte, iniziative italiane ed europee
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

25/5/2017

Collezioni digitali aperte, iniziative italiane ed europee

L’apertura dei contenuti offre nuove prospettive per l’istruzione, la ricerca e il turismo. Il settore del patrimonio culturale è in prima fila. In una conferenza a Roma il punto sulle esperienze in Italia e in Europa   

 
 

Si svolgerà il 20 giugno prossimo a Roma, presso la Biblioteca Nazionale Centrale, la conferenza internazionale “Collezioni digitali aperte: iniziative italiane ed europee, organizzata dall’Iccu, Istituto Centrale per il Catalogo Unico, con la collaborazione di Europeana, la biblioteca digitale europea, con l’obiettivo di promuovere l’apertura delle raccolte digitali di biblioteche, musei e archivi, analizzandone i vantaggi e le barriere che ne ostacolano la realizzazione. Il tema è l’evoluzione verso piattaforme che offrano la possibilità di consultare, condividere, utilizzare e riutilizzare i contenuti, per finalità creative ed educative, così come per l’offerta di nuovi servizi o prodotti, mediante licenze che consentano il libero riuso, nel rispetto del diritto d’autore e di altri titolari di diritti.
 
L’Iccu è impegnato da anni al fianco di Europeana e di altre importanti iniziative nel campo delle infrastrutture per la ricerca nel settore dei beni culturali, nello sviluppo delle politiche e delle pratiche a sostegno del patrimonio culturale digitale aperto. Negli ultimi tempi, grazie alla maggiore consapevolezza sui vantaggi derivanti dalla condivisione e dal riuso dei dati, il settore del patrimonio culturale digitale ha assunto un ruolo cruciale per lo sviluppo di iniziative innovative nel campo dell’istruzione, della ricerca e del turismo. La sfida è offrire agli utenti sia una qualità elevata dei dati che un accesso diretto all’oggetto digitale, rendendo possibile la visione di un video, l'ascolto di un brano, la lettura di un libro o la visualizzazione di un dipinto.
 
Nel corso della conferenza saranno presentate alcune tra le più importanti iniziative portate avanti da prestigiosi istituti europei e italiani. A seguire, nel pomeriggio, si svolgerà un workshop tecnico, riservato a 20 partecipanti, per analizzare alcuni aspetti legati alla scelta delle licenze per la pubblicazione di dati e contenuti e al processo operativo di aggregazione dei dati per Europeana.
 
 
Il programma è consultabile alla pagina web http://www.otebac.it/index.php?it/22/archivio-eventi/270/roma-collezioni-digitali-aperte-iniziative-italiane-ed-europee




iconaInserisci un nuovo commento




captcha