Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Dromos Festival, tra Sardegna e Spagna
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

21/7/2012

Dromos Festival, tra Sardegna e Spagna

La cultura spagnola è al centro dell’edizione 2012 della manifestazione in programma a Oristano e in diversi altri comuni. Tra gli ospiti Omar Sosa, Hugh Masekela, Paolo Fresu e Vicente Amigo

Omar Sosa
Omar Sosa

Giunto alla sua quattordicesima edizione, il Dromos Festival si svolgerà dal 28 luglio al 19 agosto a Oristano e provincia, nei comuni di Nurachi, Baratili San Pietro, Mogoro e Nureci, e a Olmedo, nel Sassarese, proponendo al pubblico un ricco programma di concerti, incontri letterari, mostre e laboratori.
 
Il cartellone della rassegna, promossa dall'associazione culturale Dromos, è ispirato al tema "¡Santa Hispanidad!,  il cui titolo richiama i legami profondi che la Spagna ha saputo creare nel corso dei secoli con tante culture del mondo, tra cui quella sarda, con quasi quattrocento anni di dominazione iberica che ancor oggi sono presenti nella lingua, nei costumi, nelle feste e nei riti religiosi diffusi nell’isola.
 
L’edizione 2012 avrà come protagonistiOmar Sosa, Hugh Masekela, Paolo Fresu, Vicente Amigo e, ancora, Juan Carlos Caceres e Anthony Joseph, Antonello Salis, Bebo Ferra e Gavino Murgia.
Come per gli anni precedenti, è prevista lasezione dedicata alle arti visive, curata dal critico Ivo Serafino Fenu, mentre, tra lenovità, vi è un programma di appuntamenti letterari, organizzati dall’associazione culturale Luna Scarlatta, con scrittori come Rosa Montero, Santiago Gamboa, Ignacio Martínez de Pisón e Susana Fortes.
La rassegna letteraria,intitolata “Hispanidad libre”, è articolata in sette tappe e altrettanti incontri, per dar vita a un affresco della cultura ispanofona, e gode del patrocinio dell’Instituto Cervantes di Roma e della collaborazione dell’associazione internazionale Scila - Societad Cultural Ibero Latino Americana.
 
Da non perdere, a  metà agosto Mamma Blues a Nureci nell'Alta Marmilla, cheritorna per il sesto anno consecutivo, con tre serate dal 14 al 16 dedicate al blues e ai suoi più immediati dintorni con Peter Karp & Sue Foley, Paolo Bonfanti, The Cyborgs e Corey Harris. A chiudere il festival sarà, invece, Baranta,che trae il nome dalla muraglia preistorica nei pressi di Olmedo, per un trittico di concerti che si terranno il 17, 18 e 19 agosto nella proposta di Saba Anglana o del gruppo sardo Tzocu.
 
In programma sono anche nove concerti seralidi musica dal vivo con grandi interpreti internazionali, che prenderanno il via sabato 28 luglio nella Piazza San Bernardino di Mogoro.
Ad arricchire il programma, sarà la mostra “Periferie dell’Impero”, curata dal critico Ivo Serafino Fenu, propone una selezione di opere del collezionista Antonio Manca, allestita nell’ex Asilo Sant’Antonio. Verrà proposto, inoltre, un concorso fotografico collegato al tema del festival, all’insegna della “Sarda Hispanidad”. Ancora, si potrà partecipare a Oristano al percorso di trekking urbano dedicato alle vestigia spagnole presenti nella città di Eleonora e verranno organizzati laboratori per ragazzi curati dall’Osvic(Organismo Sardo di Volontariato Internazionale Cristiano), intitolati “Alice, don Chisciotte e la meraviglia del vento” in programma a Oristano (1 agosto), Baratili San Pietro (5 agosto) e Nurachi (7 agosto) in corrispondenza delle date del festival.
 
Il programma delle attività di Dromos per l'estate 2012 si avvale del contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo Spettacolo e Attività Culturali e Assessorato al Turismo), dei Comuni di Oristano, Baratili San Pietro, Mogoro, Nurachi, Nureci e Olmedo, della Fondazione Banco di Sardegna, di Banca di Sassari, Osvic, Luna Scarlatta, Instituto Cervantes, Associazione Scila, Hotel Mistral, Carta Giovani, Cantina Contini, Cooperativa Su Trobasciu e GoFar.




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha