Condividi
  • Facebook
  • Twitter
18/5/2018

Il muralismo messicano tra creatività e politica

Al Palazzo Ducale di Genova una mostra dedicata ai tre grandi: Orozco, Rivera e Siqueiros. In esposizione anche una serie di fotografie su Frida Khalo

Dal 23 maggio al 9 settembre è allestita al Palazzo Ducale di Genova la mostra “México, La pittura dei grandi muralisti e gli scatti di vita di Diego Rivera e Frida Kahlo”, a cura di Carlos Palacios, che espone circa 70 opere realizzate dai tre grandi maestri José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros, altrimenti conosciuti come “Los Tres Grandes”, figure di spicco della cultura messicana e internazionale, l’avanguardia artistica messicana nel quadro dei movimenti più importanti del Novecento.

L’esposizione, già presentata in Cile (2015), in Argentina (2016) e in Perù (2017), è la realizzazione di un progetto rimasto a lungo incompiuto: il 13 settembre del 1973 a Santiago del Cile doveva essere infatti inaugurata la mostra “Orozco Rivera Siqueiros. Pittura messicana”, ma l’inaugurazione fu annullata a causa del colpo di Stato di Augusto Pinochet.

Il percorso espositivo racconta la storia del muralismo messicano a partire dal 1922, quando José Vasconcelos, primo ministro della Pubblica istruzione del governo di Alvaro Obregòn chiamò Orozco, Rivera e Siqueiros per realizzare un grande murales nell’Antico Collegio di San Ildefonso di Città del Messico. Per i tre artisti seguirono numerose commissioni pubbliche e private in Messico, negli Stati Uniti e in America del Sud.

La collezione di Carrillo Gil e di sua moglie Carmen Tejero, nata negli anni Trenta, è composta per la quasi totalità da olii e disegni di grande impegno politico che documentano lo spirito creativo e politico che caratterizzò la poetica di Rivera, Orozco e Siqueiros. Alle opere si affianca un’ampia documentazione dei murales originali, realizzata con moderne tecnologie di video animazione HD.

Completa la rassegna una raccolta fotografica che documenta il sovrapporsi delle vicende artistiche e politiche dei tre maestri muralisti con l’artista Frida Kahlo: 50 immagini d’epoca, scattate da parenti e amici degli artisti e fotografi famosi tra i quali il padre di Frida, Guillermo Kahlo, Manuel Alvarez Bravo, Nickolas Muray, Ernesto Reyes, Ansel Adams e Juan Guzman.

José Clemente Orozco, Prometeo, 1944, olio su tela, 73,5x93cm; Museo de Arte Carrillo Gil
José Clemente Orozco, Prometeo, 1944, olio su tela, 73,5x93cm; Museo de Arte Carrillo Gil


torna all'inizio del contenuto