Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Liguria » Il muralismo messicano tra creatività e politica
Esplora

Regioni

Liguria Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

18/5/2018

Il muralismo messicano tra creatività e politica

Al Palazzo Ducale di Genova una mostra dedicata ai tre grandi: Orozco, Rivera e Siqueiros. In esposizione anche una serie di fotografie su Frida Khalo

José Clemente Orozco, Prometeo, 1944, olio su tela, 73,5x93cm; Museo de Arte Carrillo Gil
José Clemente Orozco, Prometeo, 1944, olio su tela, 73,5x93cm; Museo de Arte Carrillo Gil

Dal 23 maggio al 9 settembre è allestita al Palazzo Ducale di Genova la mostra “México, La pittura dei grandi muralisti e gli scatti di vita di Diego Rivera e Frida Kahlo”, a cura di Carlos Palacios, che espone circa 70 opere realizzate dai tre grandi maestri José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros, altrimenti conosciuti come “Los Tres Grandes”, figure di spicco della cultura messicana e internazionale, l’avanguardia artistica messicana nel quadro dei movimenti più importanti del Novecento.

L’esposizione, già presentata in Cile (2015), in Argentina (2016) e in Perù (2017), è la realizzazione di un progetto rimasto a lungo incompiuto: il 13 settembre del 1973 a Santiago del Cile doveva essere infatti inaugurata la mostra “Orozco Rivera Siqueiros. Pittura messicana”, ma l’inaugurazione fu annullata a causa del colpo di Stato di Augusto Pinochet.

Il percorso espositivo racconta la storia del muralismo messicano a partire dal 1922, quando José Vasconcelos, primo ministro della Pubblica istruzione del governo di Alvaro Obregòn chiamò Orozco, Rivera e Siqueiros per realizzare un grande murales nell’Antico Collegio di San Ildefonso di Città del Messico. Per i tre artisti seguirono numerose commissioni pubbliche e private in Messico, negli Stati Uniti e in America del Sud.

La collezione di Carrillo Gil e di sua moglie Carmen Tejero, nata negli anni Trenta, è composta per la quasi totalità da olii e disegni di grande impegno politico che documentano lo spirito creativo e politico che caratterizzò la poetica di Rivera, Orozco e Siqueiros. Alle opere si affianca un’ampia documentazione dei murales originali, realizzata con moderne tecnologie di video animazione HD.

Completa la rassegna una raccolta fotografica che documenta il sovrapporsi delle vicende artistiche e politiche dei tre maestri muralisti con l’artista Frida Kahlo: 50 immagini d’epoca, scattate da parenti e amici degli artisti e fotografi famosi tra i quali il padre di Frida, Guillermo Kahlo, Manuel Alvarez Bravo, Nickolas Muray, Ernesto Reyes, Ansel Adams e Juan Guzman.




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha