Condividi
  • Facebook
  • Twitter
3/5/2018

Robert Capa, fotografia senza barriere

A Palermo una mostra dedicata al grande maestro del fotogiornalismo che fu testimone di cinque conflitti del Novecento

Il Real Albergo dei Poveri di Palermo ospita dal 25 aprile al 9 settembre la mostra “Robert Capa Retrospective”, dedicata al grande maestro del fotogiornalismo del Novecento. Robert Capa (Budapest, 22 ottobre 1913 - Thai Binh, Indocina, 25 maggio 1954) è lo pseudonimo di Endre Friedmann, inventato nel 1936 insieme alla compagna Gerda Taro. L’esposizione è promossa dall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e all’iIdentità Siciliana in occasione di Palermo Capitale della Cultura 2018 ed è organizzata da Civita in collaborazione con Magnum Photos e la Casa dei Tre Oci.

La rassegna, curata da Denis Curti, presenta 107 fotografie in bianco e nero che il fotografo, fondatore di Magnum Photos nel 1947 insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert, scattò dal 1936 al 1954, anno della morte, causata da una mina anti-uomo. Capa è autore di scatti iconici, frutto dell’abolizione delle barriere tra fotografo e soggetto. Le sue immagini raccontano soprattutto la sofferenza, la miseria, il caos e la crudeltà della guerra. Sono sue, ad esempio, le uniche fotografie professionali dello sbarco in Normandia delle truppe statunitensi, il 6 giugno 1944. Capa, inoltre, fu testimone oculare di cinque grandi conflitti mondiali del XX secolo.

Il percorso espositivo si articola in dodici sezioni: “Copenhagen 1932”, “Francia 1936-1939”, “Spagna 1936-1939”, “Cina 1938”, “Gran Bretagna e Nord Africa 1941-1943”, “Italia 1943-1944”, “Francia 1944”, “Germania 1945”, “Europa orientale 1947”, “Israele 1948-1950”, “Indocina 1954”. L'itinerario si conclude con una sezione dedicata ai “Ritratti di amici e artisti”: Gary Cooper, Ernest Hemingway, Ingrid Bergman, Pablo Picasso, Henri Matisse, Truman Capote, John Huston, William Faulkner, Capa stesso insieme a John Steinbeck, e infine un ritratto del fotografo scattato da Ruth Orkin nel 1951. Una sezione speciale, infine, è dedicata alle fotografie scattate in Sicilia, dove Capa giunse nel luglio del 1943 imbarcato su una nave che portava rifornimenti e fungeva da copertura per l'avanzata della Settima Armata del generale George D. Patton.

Robert Capa, Pablo Picasso e Françoise Gilot, Golfe-Juan, Francia, agosto 1948; © Robert Capa, © International Center of Photography / Magnum Photos
Robert Capa, Pablo Picasso e Françoise Gilot, Golfe-Juan, Francia, agosto 1948; © Robert Capa, © International Center of Photography / Magnum Photos


torna all'inizio del contenuto