Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Tempo di Libri, la nuova Fiera dell’editoria
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

14/4/2017

Tempo di Libri, la nuova Fiera dell’editoria

Nel complesso fieristico Milano Rho la prima edizione della manifestazione: 720 appuntamenti, 400 espositori, duemila ospiti

Tempo di Libri, il logo
Tempo di Libri, il logo

Dal 19 al 23 aprile i padiglioni della Fiera Milano Rho ospitano la prima edizione di Tempo di Libri, la nuova Fiera dell’editoria italiana. La manifestazione è ideata e realizzata dalla Fabbrica del Libro, società creata dall’Aie, l’Associazione Italiana Editori, e da Fiera Milano, in collaborazione con la Regione Lombardia, il Comune di Milano, l’Ali - Associazione Librai Italiani e l’Aib - Associazione Italiana Biblioteche (Aib), col patrocinio del Mibact - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Gli editori sono stati coinvolti direttamente, come consulenti, nella definizione del palinsesto, rispondendo all’invito a partecipare a incontri che escano dallo schema della presentazione di un libro.

Tempo di Libri ha anche un programma per i più giovani: dai bambini in età prescolare ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie agli studenti universitari. Alla filiera dell’editoria si rivolge, invece, il programma professionale, con oltre sessanta appuntamenti; evento di punta la presentazione dello studio di Pepe Research su come si legge nel 2017. Sempre agli addetti ai lavori è riservato lo spazio Mirc - Milan International Rights Center. Infine, il programma digitale, che non ha un’area riservata ma è una presenza diffusa e all’insegna della contaminazione. Quattro i curatori: Chiara Valerio per il programma generale, Pierdomenico Baccalario per il programma “0-18”, Giovanni Peresson per il programma professionale e Nina Klein per il programma digitale e tecnologico. Il comitato scientifico è coordinato da Renata Gorgani, presidente della Fabbrica del Libro.

La manifestazione si rivolge a tutti, vuol essere aperta, inclusiva e trasversale. Come strumento per leggere l’intera offerta propone l’alfabeto, una griglia di 26 lettere-chiave, più la @ del mondo digitale, in cui sono suddivisi tutti gli appuntamenti e con cui ognuno può costruire il suo percorso, la stessa ispirazione seguita da Magoz, l’illustratore al quale è stata affidata l’immagine della Fiera.

Qualche numero: il calendario prevede 720 appuntamenti, in 17 sale e un grande auditorium da mille posti, per un totale di 35 mila metri quadrati; gli espositori sono oltre 400 tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici e start up; sono attesi circa 2000 ospiti. Dopo l’orario di chiusura gli eventi proseguono nel capoluogo lombardo, con Fuori Tempo di Libri.

L’elenco degli autori comprende grandi nomi della letteratura contemporanea internazionale e i più rappresentativi del panorama nazionale, sia nella narrativa che nella saggistica, come Adonis, Simonetta Agnello Hornby, David Almond, Corrado Augias, Brit Bennett, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Aidan Chambers, Javier Cercas, Guy Delisle, Tom Drury, Ildefonso Falcones, Marcello Fois, David Grossman, François Jullien, Sophie Kinsella, M.G. Leonard, Carlo Lucarelli, Maurizio Maggiani, Valerio Magrelli, Valerio Massimo Manfredi, Melania Mazzucco, Michela Murgia, Edna O'Brien, R.J. Palacio, Patrizia Paterlini-Bréchot, Francesco Piccolo, Roberto Piumini, Massimo Recalcati, Clara Sánchez, Roberto Saviano, Luis Sepúlveda, Walter Siti, Licia Troisi, Andrea Vitali, Irvine Welsh, Abraham Yehoshua. Numerosi, inoltre, i personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, della politica, dello sport, della ricerca scientifica, dell’innovazione tecnologica e della gastronomia.



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha