Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Tosi e Sironi, artisti e compagni di strada
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

13/11/2017

Tosi e Sironi, artisti e compagni di strada

Una mostra a Milano riunisce un significativo nucleo di opere dei due autori: dipinti, acquerelli, carte, inchiostri e illustrazioni

Mario Sironi, La fine di un pirata del XX secolo (tavola per "Il Montello"), 1918, opera su carta, 66,5x52cm
Mario Sironi, La fine di un pirata del XX secolo (tavola per "Il Montello"), 1918, opera su carta, 66,5x52cm

Dal 10 novembre al 20 gennaio 2018 apre al pubblico la mostra “Tosi e Sironi: due maestri, due amici”, a cura di Elena Pontiggia, ospitata dalla galleria Vs Arte di Milano. L’esposizione presenta un corpus di lavori dei due grandi artisti fra cui opere pittoriche, acquerelli, carte, inchiostri e illustrazioni.

La prima rassegna che Milano dedica ad Arturo Tosi (Busto Arsizio, 1871 - Milano, 1956) comprende alcune opere fondamentali del percorso dell’artista, provenienti dall'Associazione Arturo Tosi di Rovetta e da collezioni private. Il percorso espositivo muove dalla pittura giovanile di Tosi e, attraverso i nudi “alcoolici” del 1895, vero esempio di informale ante litteram, giunge alle opere degli anni Venti e Trenta, come i famosi Paesaggi e le Nature morte. Sono inoltre esposti alcuni preziosi acquerelli, tra i pochi superstiti dall’incendio vandalico dello studio dell’artista, avvenuto nel 1944.

Affianca l’opera di Tosi quella di Sironi (Sassari, 1885 - Milano, 1961) amico e compagno di strada del pittore varesino, con cui condivise l’esperienza del Novecento Italiano. Di Sironi sono esposte tra l’altro una serie di carte e inchiostri, che vanno dalle tavole per la rivista di trincea «Il Montello», dipinte al fronte nel 1918, alle illustrazioni per «Il Popolo d’Italia» del 1920-21, fino alle maestose figure degli anni Venti.

Nel corso della rassegna viene, infine, presentato dalla curatrice il libro Arturo Tosi e il Novecento. Lettere dall’archivio di Rovetta, che pubblica documenti inediti su Tosi e sugli artisti e intellettuali che lo hanno frequentato.




Collegamenti

Metadati correlati In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha