Condividi
  • Facebook
  • Twitter
21/3/2018

“Carlo Magno va alla guerra”, il Medioevo cavalleresco tra Italia e Francia

Al Palazzo Madama di Torino una mostra incentrata sul ciclo di pitture del Castello di Cruet, ispirato a una celebre chanson de geste

La mostra “Carlo Magno va alla guerra”, allestita nella Corte Medievale del Palazzo Madama - Museo Civico d’Arte Antica di Torino dal 29 marzo al 17 settembre, presenta per la prima volta in Italia il ciclo di pitture medievali del Castello di Cruet (Val d’Isère, Francia), una testimonianza unica della pittura del Trecento in Savoia. L’esposizione è realizzata in collaborazione col Musée Savoisien di Chambery, nell’ambito delle iniziative della rete internazionale di musei dei territori un tempo parte del ducato di Savoia. La rassegna, curata da Simonetta Castronovo, conservatrice di Palazzo Madama, rivolge particolare attenzione all’arredo e alla vita di corte nei castelli di Piemonte e Valle d’Aosta nel 1300, con opere provenienti da Torino, Moncalieri, Montaldo di Mondovì (Cuneo), San Vittoria d’Alba (Cuneo) e Quart (Aosta).

Le pitture murali provengono dal castello di Cruet, proprietà dei signori de la Rive, vassalli di Amedeo V di Savoia (1285-1323); lunghe complessivamente oltre 40 metri, sono state staccate dalle pareti della dimora savoiarda nel 1985 per ragioni conservative e, dopo un restauro concluso nel 1988, sono da allora esposte presso il Musée Savoisien di Chambery. Il ciclo rappresenta episodi tratti dalla chanson de geste Girart de Vienne di Bertrand de Bar-sur-Aube, composta nel 1180 e dedicata alle vicende di un cavaliere della corte di Carlo Magno. Raffigura pertanto scene di caccia, battaglie, cerimonie di investitura e banchetti. L’allestimento è dell’architetto Matteo Patriarca con Gabriele Iasi e Studio Vairano.

Il percorso espositivo è arricchito da una cinquantina di opere, in parte inedite, provenienti dalla collezione museale e dalle raccolte di altre istituzioni che documentano l’arte di corte e la cultura materiale dell’epoca: sculture, mobili, armi, avori, oreficerie, codici miniati, ceramiche, vasellame da tavola, cofanetti preziosi, monete e sigilli. L'itinerario si articola in dieci sezioni tematiche: “Le pitture murali di Cruet”; “I committenti”; “La guerra, i tornei e la caccia”; “Interni gotici”; “Poemi e romanzi cavallereschi”; “Le spese di corte”; “Gli oggetti preziosi e i giochi”; “La tavola del principe”; “La devozione privata”; “I santi cavalieri”.

Per tutto il periodo della mostra sono previsti incontri, conferenze e visite guidate per approfondire il tema del Medioevo cavalleresco tra Italia e Francia. Il catalogo è pubblicato da Libreria Geografica.

Carlo Magno a caccia nella foresta con alcuni vassalli, 1300-1315, pittura murale proveniente dal Castello di Cruet, Val d'Isère (Francia); Chambéry, Musée Savoisien – Département de la Savoie
Carlo Magno a caccia nella foresta con alcuni vassalli, 1300-1315, pittura murale proveniente dal Castello di Cruet, Val d'Isère (Francia); Chambéry, Musée Savoisien – Département de la Savoie

torna all'inizio del contenuto