Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » “Eternal City”, fotografi britannici a Roma
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

3/7/2018

“Eternal City”, fotografi britannici a Roma

Nella Capitale, al Vittoriano, sono in mostra 200 scatti della collezione del Royal Institute of British Architects di Londra

Tim Benton, Palazzo della Civiltà Italiana, EUR (degli architetti Giovanni Guerrini, Ernesto La Padula e Mario Romano), 1976, stampa su gelatina d'argento; Tim Benton / RIBA Collections
Tim Benton, Palazzo della Civiltà Italiana, EUR (degli architetti Giovanni Guerrini, Ernesto La Padula e Mario Romano), 1976, stampa su gelatina d'argento; Tim Benton / RIBA Collections

Duecento fotografie che ritraggono Roma tra la metà dell’Ottocento e l’età contemporanea sono esposte nella mostra “Eternal City. Roma nella collezione fotografica del Royal Institute of British Architects” (Riba), allestita nella Capitale, al Vittoriano - Monumento a Vittorio Emanuele II, Sala Zanardelli, dal 28 giugno al 28 ottobre.

La rassegna, curata da Gabriella Musto e Marco Iuliano, è organizzata dal Polo Museale del Lazio nell’ambito di Artcity Estate e realizzata in collaborazione con Valeria Carullo, curatrice della Robert Elwall Photographs Collection per il per il Riba, ordine professionale e istituto, con sede a Londra, che promuove l’educazione all’architettura e vanta un patrimonio di 1,7 milioni di immagini fotografiche.

Le foto selezionate sono rappresentative di una pluralità di sguardi, che si soffermano sia sul paesaggio, sia sulla dimensione architettonica, sia sul dettaglio archeologico. Gli autori sono quasi tutti britannici, dalle origini della fotografia ai nostri giorni: tra i nomi, James Anderson, Tim Benton, Richard Bryant, Ralph Deakin, Ivy and Ivor de Wolfe, Richard Pare, Monica Pidgeon, Edwin Smith.

Il percorso espositivo ricostruisce l’immagine della Città Eterna nel momento chiave del Grand Tour e poi quella successiva all’Unità d’Italia, per arrivare ai tempi più recenti. L’itinerario mette in luce i tanti aspetti dell’Urbe, suggerendo riflessioni architettoniche, urbanistiche, politiche e sociali. Roma si conferma come l’esempio per antonomasia di città che da sempre ispira gli artisti e stimola l’immaginazione collettiva.





iconaInserisci un nuovo commento




captcha