Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Tradizioni popolari » “In festa”, il viaggio di Berengo Gardin nell’Italia dei riti
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

30/5/2017

“In festa”, il viaggio di Berengo Gardin nell’Italia dei riti

Una mostra a Pistoia raccoglie immagini in bianco e nero scattate dal grande fotografo nell’arco di oltre cinquant’anni, molte delle quali inedite, che documentano le tradizioni popolari del nostro paese

Gianni Berengo Gardin, Gubbio 1976. Durante la Corsa dei Ceri; © Gianni Berengo Gardin/Contrasto
Gianni Berengo Gardin, Gubbio 1976. Durante la Corsa dei Ceri; © Gianni Berengo Gardin/Contrasto

Dal 26 maggio al 2 luglio, a Pistoia, Capitale italiana della cultura 2017, nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale, è allestita la mostra fotografica di Gianni Berengo Gardin “In festa. Viaggio nella cultura popolare italiana”, curata da Giulia Cogoli e realizzata per l’ottava edizione dei “Dialoghi sull’uomo”, festival dell’antropologia del contemporaneo che quest’anno ha per tema “La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi”.

L’esposizione riunisce sessanta fotografie in bianco e nero realizzate tra il 1957 e il 2009, molte delle quali inedite, dedicate alla cultura popolare italiana: un racconto dell’Italia che celebra riti vecchi e nuovi, un affresco di un mondo popolato di bambini, zingari, anziane o giovani signore vestite a festa e danzatori di ogni età; per usare le parole della curatrice, «un piccolo e meraviglioso atlante fotografico delle feste popolari in Italia, che racconta di costumi e tradizioni antiche e meticce di tutte le regioni d’Italia, con uno sguardo dal taglio etnografico, ma allo stesso tempo di intenerita curiosità».

Così il grande fotografo (Santa Margherita Ligure, Genova, 1930) presenta questa sua personale: «Sono stato attratto dalle diverse manifestazioni della cultura popolare fino dai miei esordi. Il mio lavoro mi ha portato a viaggiare per tutta l’Italia e sono venuto così in contatto con il ricchissimo patrimonio di tradizioni, riti e costumi che caratterizza il nostro paese. Per me fotografare è stato anche un modo per essere partecipe di questi momenti straordinari, densi di significato. Credo che queste fotografie abbiano oggi un valore di testimonianza, documentano mondi in alcuni casi ormai scomparsi, in altri contaminati da altre forme di partecipazione che li hanno mutati per sempre».

In occasione della rassegna Contrasto pubblica il volume omonimo In festa. Viaggio nella cultura popolare italiana.



Collegamenti

Articoli correlati In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha