Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » “Io non amo la natura”, un percorso nella Pop Art italiana
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

22/5/2017

“Io non amo la natura”, un percorso nella Pop Art italiana

In mostra a Cuneo, nel Complesso Monumentale di San Francesco, una selezione di dipinti, sculture e video provenienti dalla Gam di Torino

Mario Schifano, Io non amo la natura, 1964, olio su tela, 200x300cm; GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea, Torino, acquisto della Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT dalla Galleria Giorgio Marconi, Milano, 2003
Mario Schifano, Io non amo la natura, 1964, olio su tela, 200x300cm; GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea, Torino, acquisto della Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRT dalla Galleria Giorgio Marconi, Milano, 2003

A Cuneo, nel Complesso Monumentale di San Francesco, recentemente restaurato, è allestita dal 27 maggio al 22 ottobre la mostra “Io non amo la natura - Pop Art italiana dalle collezioni della Gam di Torino”, promossa dalla Fondazione Crc, in occasione dei 25 anni di istituzione.

L’esposizione, curata da Riccardo Passoni, si inserisce nel solco di un rinnovato interesse della critica per la Pop Art in Italia, di cui propone un excursus attraverso una selezione di cinquanta dipinti, sculture e video provenienti dalla Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino (che custodisce anche opere della Fondazione Guido ed Ettore De Fornaris e della Fondazione Crt per l’Arte Moderna e Contemporanea).

Il percorso espositivo si sofferma, da un lato, sulla ricerca di corrispondenze dirette con il fenomeno Pop statunitense, che si affermò soprattutto a Roma e Torino; dall'altro, evidenzia le specificità culturali e linguistiche degli artisti italiani, dando conto della varietà delle ricerche maturate nel nostro paese.

Tra le diverse declinazioni di stile si osservano quelle di Mario Schifano, Franco Angeli, Tano Festa, Giosetta Fioroni, Sergio Lombardo, Fabio Mauri, Mario Ceroli, attivi sulla scena romana, accanto a personaggi come Jannis Kounellis e Pino Pascali. Sul versante torinese, la rassegna raccoglie, invece, opere di Ugo Nespolo, Aldo Mondino, Michelangelo Pistoletto, Antonio Carena. Sullo sfondo, anche altre importanti esperienze, non dichiaratamente Pop ma contestualizzabili in quella temperie, di autori come Mimmo Rotella ed Enrico Baj.

Il catalogo è pubblicato da Silvana Editoriale.





iconaInserisci un nuovo commento




captcha