Condividi
  • Facebook
  • Twitter
27/2/2017

“L’Italia di Magnum”, settant’anni in 200 immagini

Fotografie famose e non scattate dai reporter dell’agenzia sono in mostra a Torino: un percorso da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrin

Gli ultimi settant’anni della storia italiana, i primi dell’agenzia fotografica Magnum, sono condensati in 200 immagini, famose e non, nella mostra “L’Italia di Magnum. Da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrin”, allestita a Torino dal 3 marzo al 21 maggio nel Centro Italiano per la Fotografia Camera, a cura del neodirettore Walter Guadagnini con la collaborazione di Arianna Visani.

L’esposizione, introdotta da un omaggio a Cartier-Bresson e al suo viaggio in Italia negli anni Trenta del Novecento, inizia con la serie di Robert Capa, sul paese in rovina alla fine della Seconda Guerra Mondiale, e con quella di David Seymour, che nel 1947 riprende i turisti che tornano a visitare la Cappella Sistina.

Il percorso espositivo procede per decenni, continuando con gli anni Cinquanta: Elliott Erwitt a Roma, René Burri a Milano per la storica mostra di Pablo Picasso del 1953, Herbert List ancora a Roma, a Cinecittà.

A raccontare gli anni Sessanta, gli anni del boom economico, sono Thomas Hoepker (che immortala Cassius Clay alle Olimpiadi di Roma), Bruno Barbey (i funerali di Palmiro Togliatti, segretario del Partito Comunista) ed Erich Lessing (la spiaggia di Cesenatico).

Ben diverso il clima dei Settanta, documentato da Ferdinando Scianna, con le sue immagini della Sicilia, da Leonard Freed, col racconto del referendum sul divorzio, e da Raymond Depardon, con la serie sui manicomi in procinto di essere chiusi dalla Legge Basaglia.

Scianna apre anche gli anni Ottanta con una decina di foto che ritraggono l’imprenditore Silvio Berlusconi; a seguire il turismo di massa visto da Martin Parr e la Napoli della camorra raccontata da Patrick Zachmann.

Nell’ultima sala gli anni Novanta e Duemila: un affresco che comprende il lavoro di Alex Majoli sulle discoteche, il reportage del G8 di Genova di Thomas Dworzak, quello di Peter Marlow sulla guerra nell’ex Jugoslavia dalla prospettiva dei soldati statunitensi imbarcati su una portaerei al largo delle coste italiane, la cronaca di Chris Steele Perkins del torneo di calcio Clericus Cup; le folle di Paolo Pellegrin, pellegrini a Piazza San Pietro per la veglia al defunto papa Giovanni Paolo II e migranti su un barcone. In chiusura una sequenza di Mark Power dedicata ai luoghi simbolo della cultura italiana.

La rassegna è arricchita da un programma di incontri. Il catalogo è pubblicato da Silvana Editoriale.

Thomas Dworzak, June 5th, 2004. Protest against the visit of US President Bush, 2004; © Thomas Dworzak/Magnum Photos
Thomas Dworzak, June 5th, 2004. Protest against the visit of US President Bush, 2004; © Thomas Dworzak/Magnum Photos


torna all'inizio del contenuto