Condividi
  • Facebook
  • Twitter
13/10/2012

“Le metamorfosi del viaggiatore”: partenze e ritorni, sogni e fantasie

A Milano una mostra sul tema del viaggio nata da un concorso rivolto a pittori, illustratori e fumettisti; 112 gli autori selezionati, con una sezione speciale dedicata a Stefano Faravelli

In 123 opere singole, 18 carnet de voyage e nove fumetti si raccontano “Le metamorfosi del viaggiatore. Stati mentali, onirici e reali del partire – e del tornare”, titolo di una mostra allestita a Milano, nella Galleria Gruppo Credito Valtellinese, dal 19 ottobre al 2 dicembre.
 
L’esposizione nasce da un concorso, alla prima edizione, bandito nel dicembre 2011 dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e dall’Associazione Illustratori: illustratori, fumettisti e pittori, italiani e stranieri, sono stati invitati a esprimersi sul tema del viaggiare come esperienza personale; a rappresentare, quindi, non solo viaggi veri e propri, con i preparativi di partenze e ritorni, i saluti e gli incontri, la conoscenza di nuovi luoghi, ma anche i viaggi della fantasia e dei sogni.
 
La giuria del concorso, presieduta da Stefano Faravelli, ha selezionato 112 autori per la mostra. A Faravelli (1959), pittore, filosofo e orientalista, celebre carnettista, premiato alla Biennale du Carnet de Voyage di Clermont-Ferrand, è dedicata una sezione speciale, nella quale si esplorano, sulla scorta delle sue letture preferite – atlanti, enciclopedie e manuali di zoologia – paesi dell’Africa e del Vicino, Medio ed Estremo Oriente, in particolare il Mali, l’Egitto, la Cina, l’India e il Giappone.
 
All’esposizione, curata da Cristina Quadrio Curzio e Leo Guerra, si accompagna un programma di incontri e laboratori con gli illustratori, tra cui naturalmente gli artisti ospiti, destinato a scuole e famiglie. Il catalogo è pubblicato da Carthusia, con un’introduzione di Walter Forchesato.
Illustrazione di Pierluigi Longo
Illustrazione di Pierluigi Longo


torna all'inizio del contenuto