Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Eventi » “Mangasia”, meraviglie del fumetto asiatico
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

2/11/2017

“Mangasia”, meraviglie del fumetto asiatico

A Roma, al Palazzo delle Esposizioni, la più ampia selezione di opere originali, affiancate dai prodotti a stampa, per lo più inedite e provenienti dai paesi leader in quest’arte, ma anche da quelli emergenti

viva! volleyball JAPAN; ® ide chikae
viva! volleyball JAPAN; ® ide chikae

La più ampia selezione di opere originali del fumetto asiatico, affiancate dalle loro controparti commerciali stampate per il mercato di massa, è esposta a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, nella mostra “Mangasia: Wonderlands of Asian Comics”, allestita dal 7 ottobre al 21 gennaio 2018. Ideata dal Barbican Centre di Londra e curata da Paul Gravett, a capo di una squadra di una ventina di esperti, la rassegna presenta opere che per lo più non sono mai uscite dai loro paesi di origine. Un altro carattere distintivo del progetto espositivo è il focus sul processo creativo della realizzazione delle storie: dalle sceneggiature agli schizzi e ai layout alle pagine complete.

Il percorso di visita esplora in lungo e in largo il continente asiatico del fumetto, attraverso opere provenienti dal Giappone, dalla Corea del Nord, dalla Corea del Sud, dall’India, dalla Cina, da Taiwan, da Hong Kong, dall’Indonesia, dalla Malesia, dalle Filippine e da Singapore, nonché da scene emergenti come il Buthan, la Cambogia, Timor Est, la Mongolia e il Vietnam. L’allestimento si articola per temi mettendo a confronto la varietà di folklore, Storia e sperimentazione di tutta la regione. La mostra, inoltre, dà spazio ai precursori dei fumetti riconducibili alla tradizione asiatica delle arti visive “narrative” e al loro impatto oltre i confini della carta stampata: prodotti animati e live-action per cinema e televisione, musica, video game, moda e arte contemporanea.

L’esposizione è corredata da un ciclo di incontri: alcuni tra i maggiori esperti, disegnatori, sceneggiatori, editor e traduttori di manga attivi in Italia sono stati invitati a condividere le loro esperienze e ricerche, per uno sguardo inedito sull’immaginario asiatico e sulla grande influenza che ha nel nostro paese, non solo nell’ambito del fumetto.




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha