Condividi
  • Facebook
  • Twitter
20/5/2014

"Sulle orme di Eracle", mito millenario

L'eroe simbolo del riscatto dell'umanità vive nella mitologia etrusca, greca e romana. La sua saga è al centro di un progetto che coinvolge, con esposizioni e altre iniziative, il Museo di Villa Giulia e la Galleria d'Arte Antica di Roma, il Museo dell'Agro Falisco di Civita Castellana e il Museo Faina di Orvieto

È stato presentato al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, nella Capitale, il progetto “Sulle orme di Eracle”, curato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale in collaborazione con la Soprintendenza per il Polo Museale Romano e la Fondazione Claudio Faina. L’iniziativa nasce dalla volontà di promuovere la saga dell’eroe, simbolo di un'umanità che, nella fatica e nel confronto con le forze avverse, riesce a riscattarsi fino al premio dell’immortalità. L’Herakles greco, l’Hercle etrusco, l’Ercole italico e quello romano hanno offerto da sempre testimonianze di un patrimonio mitologico che ha continuato a stimolare la creatività degli artisti fino ai nostri giorni.

In quest’ottica si muove il progetto, che dal 9 maggio al 9 novembre, segue le orme dell’eroe lungo la Valle del Tevere, da Roma a Orvieto: tre sono i musei archeologici che mettono in campo le loro collezioni, in un articolato programma che coinvolge il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, quello dell’Agro Falisco nel Forte Sangallo di Civita Castellana, e il Museo “Claudio Faina” di Orvieto. Ad essi si aggiunge la Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini che proietta l’eroe del mondo antico nelle rivisitazioni seicentesche.

Anche il teatro antico e la cinematografia moderna per grandi e piccini accompagnano il percorso grazie al Progetto Theatron dell’Università “Sapienza” di Roma: con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Civita Castellana, una serata del Civita Festival, che tutti gli anni si svolge nel Forte Sangallo, viene dedicata a una performance teatrale dei giovani attori che partecipano al progetto.

torna all'inizio del contenuto