Condividi
  • Facebook
  • Twitter
25/2/2013

“Wild West”, il mito della frontiera

A Milano una mostra racconta l’epopea dell’espansione a Occidente dei pionieri statunitensi attraverso fotografie di grandi reporter, pubblici ufficiali e privati cittadini

L’epopea della conquista del selvaggio Ovest statunitense rivive nella mostra fotografica “Wild West. 1861-1912: l’America dei Pionieri”, in programma a Milano, nella Casa di Vetro, dal 25 febbraio al 30 marzo. La rassegna fa parte di un più ampio progetto espositivo dedicato alla storia contemporanea, History & Photography, che in questa stagione 2012-2013 ha già proposto “British Mood - L’Inghilterra degli anni Cinquanta negli archivi di Tips Images”, e che proseguirà con “Carl Simon. The Collection” e “L’India dell’Impero Britannico - Il Subcontinente dei primi del Novecento nelle immagini della Società Geografica Italiana”. La cura è di Alessandro Luigi Perna; la realizzazione è in collaborazione con l’agenzia di servizi culturali Eff&Ci - Facciamo Cose
 
“Wild West. 1861-1912: l’America dei Pionieri” è un percorso in 55 riproduzioni digitali di immagini rare, alcune scattate da fotografi famosi come Timothy H. O'Sullivan, altre da giornalisti, cittadini privati e ufficiali pubblici, miracolosamente sopravvissute a difficili condizioni ambientali e conservate nei National Archives degli Stati Uniti, dove sono confluite da diverse raccolte di dipartimenti statali.
 
Il racconto fotografico ci riporta agli anni successivi al 1848, quando vennero formalizzati per legge i confini Usa, quello occidentale coincidente con l’Oceano Pacifico. Da allora l’espansione a Occidente ebbe un’accelerazione; gli insediamenti sparsi si moltiplicarono diventando villaggi e città; strade e ferrovie collegarono il paese da costa a costa; i nativi, travolti dalla Storia, furono confinati nelle riserve. Nell’itinerario è ricostruita un’epoca di violenza e speranza, c’è tutto l’immaginario iconografico che alimentò quel mito della frontiera celebrato in tanti film di Hollywood: un universo umano composito di coloni, cowboy, indiani, sceriffi, banditi, esploratori, cacciatori di pellicce, militari, mormoni, allevatori di bestiame, avventurieri, cercatori d’oro e prostitute.   
La colonna di cavalleria, artiglieria e carri, comandata dal generale George Armstrong Custer mentre attraversa le pianure del Territorio del Dakota durante la spedizione delle Black Hills, 1874, foto di W. H. Illingworth, per gentile concessione dei National Archives, foto n. 77-HQ-264-854
La colonna di cavalleria, artiglieria e carri, comandata dal generale George Armstrong Custer mentre attraversa le pianure del Territorio del Dakota durante la spedizione delle Black Hills, 1874, foto di W. H. Illingworth, per gentile concessione dei National Archives, foto n. 77-HQ-264-854


torna all'inizio del contenuto