Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » “Oltre il moderno”, l’arte contemporanea dialoga con la Collezione D’Errico
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

22/6/2009

“Oltre il moderno”, l’arte contemporanea dialoga con la Collezione D’Errico

In uno scambio tra presente passato, una mostra ospitata nella Pinacoteca di Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza, invita alla riscoperta della prestigiosa raccolta permamente

Oltre il moderno, Herman van Swanevelt <em>Paese con boscaglia</em> 1650, Sergio Vega <em>Paradise</em> <em>on fire</em> 2008
Oltre il moderno, Herman van Swanevelt Paese con boscaglia 1650, Sergio Vega Paradise on fire 2008

La prestigiosa collezione della Pinacoteca e Biblioteca “Camillo d'Errico” di Palazzo San Gervasio, in provincia di Potenza si proietta nel futuro grazie alla mostra “Oltre il moderno. Un percorso tra i capolavori della collezione d'Errico e l'arte contemporanea”, in programma dal 29 giugno al 26 settembre, in cui le opere della raccoltadialogano con lavori d’arte contemporanea.

Accanto alle 298 tele, comprese tra il XVI al XVIII secolo, 500 stampe dello stesso periodo e 5.000 volumi riuniti in collane di raro valore della collezione di Palazzo d'Errico, considerata la più grande raccolta d'arte del Meridione, seconda solo al Museo Capodimonte di Napoli per i pittori di Scuola Napoletana, compaiono opere di artisti contemporanei quali Jota Castro, Piero Gilardi, Philippe Parreno, Sergio Vega e altri in un rapporto di scambio tra il passato e il presente.

La mostra racconta la struttura e la storia della collezione arricchendola di nuovi significati grazie alle opere contemporanee, che forniscono confronti carichi di suggestioni e interessanti spunti di riflessione sulla potenza dell'arte. Anche l'allestimento si confronta con diversi linguaggi espressivi dal Cinquecento alla contemporaneità.

Questo progetto è stato pensato per un luogo storico, simbolico della Basilicata, che si propone come uno spazio museale regionale moderno e nuovo in cui estetica, ricerca e sperimentazione accrescono la cultura del territorio, una presenza testimoniata anche dal programma espositivo Appendix che mostra nella Cappella del Purgatorio opere degli artisti Bruno di Lecce e Donato Faruolo per promuovere la Pinacoteca come un luogo vitale aperto alla creatività.

Questo evento, promosso dall'ente morale Pinacoteca e Biblioteca Camillo d'Errico in collaborazione con la Fondazione Southeritage per l'arte contemporanea di Matera, si avvale del sostegno di Unione Europea, Regione Basilicata, Provincia di Potenza con il patrocinio di Camera e Senato della Repubblica, Comune di Palazzo San Gervasio, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Apt della Basilicata.





iconaInserisci un nuovo commento




captcha