Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Burri e Fontana: a confronto i maestri della materia e dello spazio
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Evento

7/11/2009

Burri e Fontana: a confronto i maestri della materia e dello spazio

Le ricerhe artistiche dei due grandi rappresentanti dell'arte contemporanea del Novecento sono al centro di una mostra allestita a Catania

Alberto Burri Cellotex 1979
Alberto Burri Cellotex 1979

Due interpreti dell'arte contemporanea internazionale del Novecento, i maestri italiani Alberto Burri e Lucio Fontana, che hanno segnato la ricerca artistica degli ultimi sessant'anni, si incontrano e confrontano nell'esposizione “Burri e Fontana: Materia e Spazio” ospitata nelle eleganti sale del barocco Palazzo Valle di Catania, sede della Fondazione Puglisi Cosentino.

Dal 15 novembre al 14 marzo si potranno ammirare le cento opere selezionate per l'esposizione, che illustrano le specifiche invenzioni pittorico-plastiche dei due grandi artisti. Materia per Burri e concezione spaziale per Fontana, queste le poetiche che hanno accompagnato per molti anni il loro lavoro. Le opere in mostra disposte in modo da favorire una visione contestuale, documentano un arco temporale circoscritto che vede impegnati i due artisti nei rispettivi ambiti di ricerca. Temi che hanno influenzato diverse generazioni, evolvendosi nell'arte minimalista e povera, nella scultura en plein air e nell'arte environment.

Una sezione della mostra, presenta le grafiche e i disegni che illustrano e approfondiscono le fasi preliminari e di studio delle creazioni dei due maestri. La loro ricerca artistica è documentata da elaborazioni particolarmente significative: la ricerca sulla materia di Burri è testimoniata dalle serie dei “Catrami”, dei “Sacchi”, delle “Plastiche”, delle “Combustioni”, dei “Ferri”, dei “Cretti” e dei “Cellotex”; per Fontana invece la ricerca sullo spazio è testimoniata dalle sculture del 1947, dai “Buchi”, dai “Tagli-Attese” degli anni Cinquanta, oppure dagli “Ambienti”, dalle “Nature”, dai “Quanta”, dai “Teatrini” e da altre straordinarie creazioni in metallo o al neon realizzate negli ultimi anni di vita.

La mostra è stata proposta e organizzata dalla Fondazione Puglisi Cosentino, che opera a favore dell'arte calssica moderna e contemporanea, in collaborazione con la Fondazione Fontana di Milano, nata  nel 1982 per volere di Teresita Rasini Fontana e la Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri di Città di Castello, istituita nel 1978 per volonta dello stesso artista.





iconaInserisci un nuovo commento




captcha