Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Chiasmage, il collage secondo Kolar
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

19/3/2010

Chiasmage, il collage secondo Kolar

In mostra a Lecco cinquanta opere dell’artista boemo, esponente del Gruppo 42 e sostenitore un'estetica del seriale quotidiano: nelle sue composizioni frammenti di testi e immagini

Una delle opere in mostra
Una delle opere in mostra

Il chiasmage, tecnica che utilizza frammenti strappati o tagliati di testi o immagini, è protagonista alla Galleria Melesi di Lecco con la mostra dell'artista e poeta boemo Jiri Kolar, scomparso nel 2002, leader dell'associazione ceca d'avanguardia Gruppo 42 e sostenitore di un'estetica del seriale quotidiano. Allestita dal 20 marzo al 5 giugno, l’e sposizione presenta una selezione di cinquanta opere caratterizzate da questo particolare tipo di collage.

La rassegna illustra il metodo di composizione – un collage ricostruente in forma geometrica testi e immagini provenienti da fonti più svariate come la Bibbia, il Corano, il dizionario enciclopedico Larousse – nelle sue numerose varianti: il maestro, a partire dagli anni Quaranta, ne ha infatti utilizzate 108 diverse descrivendole nel suo Dizionario dei metodi.

Il percorso espositivo evidenzia nel dettaglio in una sorta di lente d'ingrandimento il cammino creativo dell'artista boemo e la sua concezione di arte figurativa e di poesia visiva. La mostra è corredata da un catalogo in cui sono proposti, per la prima volta in italiano, alcuni testi di Kolar, oltre a un’analisi di Claudio Parmiggiani sulla vita e sullo spirito del maestro. 



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha