Condividi
  • Facebook
  • Twitter
21/10/2014

Archivio digitale Gamc, duemila opere in alta definizione

La Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Viareggio offre al pubblico e agli specialisti una nuova possibilità per visionare nei minimi dettagli disegni e dipinti della collezione. Il progetto è della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

Inaugurato l’Archivio digitale interattivo della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (Gamc) Lorenzo Viani, Palazzo delle Muse di Viareggio (Lucca). Si tratta di un progetto realizzato dal Laboratorio di robotica percettiva della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca – che riguarda le 2.019 opere della “Donazione Giovanni e Vera Pieraccini”, la parte più consistente della collezione permanente del Gamc.

La raccolta comprende pezzi in gran parte di autori attivi fra la fine del XIX secolo e la fine del XX come Picasso, Guttuso, De Chirico, Mirò, Viani, Morandi: tutte le opere, 1.800 di grafica e il resto dipinti, ora sono visibili in alta definizione attraverso uno schermo collocato davanti a una console touch screen.

Grazie a questa tecnologia il visitatore può esplorare ogni opera fin nei minimi dettagli e, inoltre, l’archivio può essere utilizzato anche per finalità educative, attraverso lo sviluppo di percorsi didattici personalizzati e tematici, oppure come strumento di consultazione per gli specialisti.

L'Archivio digitale interattivo della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea (Gamc) di Viareggio
L'Archivio digitale interattivo della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea (Gamc) di Viareggio


torna all'inizio del contenuto