Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Rubriche » Agenda » Capolavori di Guercino a Bolzano
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Focus

3/12/2012

AGENDA

Capolavori di Guercino a Bolzano

In Alto Adige opere provenienti dalla Pinacoteca di Cento, chiusa a causa del recente terremoto. Tra le altre mostre, quelle di Antonia Campi a Milano e Mario Schifano a Roma. Nella capitale la fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”

Guercino, Locandina della mostra
Guercino, Locandina della mostra

Al Palazzo Mercantile di Bolzano, dal 5 dicembre al 27 gennaio 2013, debutta la mostra itinerante "Guercino: capolavori da Cento a Bolzano". L'esposizione presenta sei pale d'altare del Guercino e quattro dipinti dei suoi nipoti, Cesare e Benedetto Gennari, che proseguirono l'attività dello zio alla sua morte (1666). Nove delle dieci tele sono prestate dalla Pinacoteca di Cento (Ferrara), costretta alla chiusura a causa dei danni riportati nel terremoto del maggio scorso; il decimo dipinto, La Visione di Soriano, proviene dalla Chiesa dei Domenicani di Bolzano.
 
Dal 4 dicembre al 6 gennaio 2013 il Museo Diocesano di Milano ospita la mostra "Le ceramiche di Antonia Campi. Geometrie impossibili", a cura di Anty Pansera, Mariateresa Chirico e Paolo Biscottini. L'esposizione, prodotta dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, ripercorre quasi sessant'anni di attività di una delle protagoniste del design italiano del Novecento, oggi novantunenne (è nata nel 1921 a Sondrio).
 
Restando a Milano, dal 6 dicembre al 1° febbraio 2013 nella Galleria Poleschi Arte, è allestita la personale "Rino Valido. La ricerca dell'equilibrio", a cura di Luciano Caprile. La rassegna presenta l'attività dell'artista e designer attraverso una quarantina di opere, alcune delle quali create appositamente per l’occasione. Il percorso si apre con un’installazione (una scultura a soffitto) per proseguire con assemblaggi in tessuto, composizioni pittoriche e oggetti di design, raccontando una ricerca incentrata su due elementi: la forma e il colore.
 
Ancora a Milano, dal 4 al 22 dicembre, l’Associazione Culturale Renzo Cortina presenta “Outlet. Grandi firme”, mostra dal titolo provocatorio che intende “sdoganare” l’idea che l’arte sia un lusso per pochi. Si tratta di una collettiva di artisti storici e contemporanei a confronto con formati grandi e piccoli. Fra le opere esposte grafiche da Hans Hartung a Max Ernst, disegni da Carla Accardi a Dadamaino, dipinti da Crippa a Maurice Henry, sculture da Luciano Minguzzi a Novello Finotti, fotografie da Maria Mulas a Mimmo Rotella.
 
A Roma, dal 6 dicembre al 31 gennaio 2013, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea La Nuvola di Fabio Falsaperla e Nicoletta Maria Gargari accoglie la mostra di Mario Schifano "Corrispondenza privata" a cura di Andrea Tugnoli, che propone più di centocinquanta opere inedite del massimo esponente della Scuola di Piazza del Popolo, realizzate su carta e buste postali.
 
Sempre nella capitale è in programma anche la fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”, al Palazzo dei Congressi e in altre sedi cittadine. L'edizione 2012 ha per tema le diverse forme della scrittura ed esplora le contaminazioni tra la letteratura e altre espressioni artistiche.
 
Arte contemporanea in Calabria, al Maca di Acri (Cosenza): dall'8 dicembre al 10 febbraio 2013 il Museo propone la mostra "Pop Art a Torino!?", a cura di Francesco Poli. La rassegna raccoglie una trentina di opere di cinque protagonisti della stagione più vivace della scena artistica torinese: Alighiero Boetti, Piero Gilardi, Aldo Mondino, Ugo Nespolo e Michelangelo Pistoletto.
 
“Giochi, giocattoli, giocatori” è la mostra organizzata dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger, a cura di Alessandro Schiavetti, nella sua sede di Cecina (Livorno). Dall'8 dicembre al 23 gennaio 2013 sono esposti soldatini, robot, giochi da tavolo, macchinine, trottole, Lego, Meccano e videogame in un percorso nell'universo ludico di ieri e di oggi.
 
Per il cinema, esce il 6 dicembre Pandemia. Lucio Fiorentino firma un film di fantascienza, scritto con Paolo Miorandi e Alessandro Scippa, sull'imminente fine del mondo. Nel cast Marco Foschi, Alice Palazzi, Veronica De Laurentiis, Massimo Foschi e Hanna Schygulla. Produzione: Transitans Film e Cavecanem Cinemedia. Disribuzione: Whiterose Pictures.
 
Nelle sale anche la commedia Si può fare l'amore vestiti?, diretta da Donato Ursitti, scritta da Giorgio Colli, Luca Biglione e Fabrizio Quattrini; prodotta da Belumbury, che la distribuisce insieme a Iervolino Entertainment. La protagonista è una trentenne (Bianca Guaccero) che dal suo paesino in Puglia si è trasferita a Roma per specializzarsi in sessuologia e che è costretta a tornare a casa a causa della malattia della madre. Gli altri interpreti sono Corrado Foruna, Paolo De Vita, Marina Rocco, Michele Venitucci, Maurizio Battista, Cosetta Turco, Fabio Ferri, Daniela Marazita e Anna Ferruzzo.
 
Si svolge, inoltre, dal 5 al 9 dicembre la diciannovesima edizione del Corto Imola Festival, rassegna cinematografica del cortometraggio, diretta da Franco Calandrini con la collaborazione organizzativa di Start Produzioni e dell'assessorato alla Cultura del Comune di Imola (Bologna) e il contributo della Regione Emilia Romagna.
 
Da segnalare un appuntamento per gli amanti della musica: in diverse chiese e basiliche della provincia di Milano, dal 7 al 16 dicembre, torna, per il 27° anno, la rassegna "Antichi organi in concerto", curata da Mario Manzin, presidente del Comitato Prestinari.
 
Unisce, invece, mostre d'arte e performance musicali il festival Pixxelmusic, giunto all'ottava edizione: dal 7 al 14 dicembre la rassegna di arte digitale si snoda, con vari appuntamenti, tra la Slovenia e l'Italia, per culminare a Gorizia con tre esposizioni allestite da Pixxelpoint.




iconaInserisci un nuovo commento




captcha