Condividi
  • Facebook
  • Twitter
21/5/2018

Castello del Buonconsiglio, nuovo allestimento museale

Tante le novità nel complesso monumentale di Trento, tra le quali la sala dedicata a Cesare Battisti e quelle sulla storia delle genti trentine

Il Castello del Buonconsiglio, a Trento, presenta, per il biennio 2018-2019, diverse novità nel riallestimento degli spazi: sono infatti previste nuove sale espositive in Castelvecchio, un nuovo percorso nel Magno Palazzo, un nuovo bookshop, una nuova sala info, un restyling della biglietteria, un nuovo logo e una nuova grafica per il museo e le sedi distaccate. Tra le novità, postazioni multimediali, plastici interattivi, e, inoltre, da qualche settimana sono partiti i lavori di disallestimento di Castelvecchio, dove al posto del lapidario e della sezione egizia, trovano sede nuove sale dedicate alla storia delle genti trentine e alla sezione archeologica del museo, che avrà più spazio espositivo rispetto a prima.

Nel Castello, vengono inaugurate la sala dedicata alla figura di Cesare Battisti, allestita nel Torre Granda, dove è ricordato come uomo, geografo, giornalista, storico, e politico europeista, e le due sale dedicate alla storia delle genti trentine con una sorta di “macchina del tempo”. La storia del Trentino dalle origini fino alla prima guerra mondiale è raccontata attraverso oggetti d’arte, postazioni touch screen e video, che illustrano i passaggi fondamentali dal periodo retico al romano, alla cristianizzazione, alla storia del principato vescovile, al Concilio di Trento, al periodo napoleonico fino al 1918 con l'annessione del Trentino all’ Italia.

Il riallestimento del museo segue il criterio cronologico, vi è dunque la scelta di contestualizzare il contenitore, ovvero gli ambienti del castello, con i contenuti e le raccolte. In Castelvecchio trovano quindi posto le collezioni duecentesche-medievali, in Magno palazzo le opere rinascimentali e nella Giunta albertiana le opere barocche.

L’attuale bookshop diventa il nuovo punto informazioni del museo, attraverso filmati, una ricostruzione in 3d delle fasi evolutive del maniero, cartine geografiche, postazioni multimediali con l’intento di far capire al pubblico la rete dei castelli provinciali e la loro storia. Grazie alla presenza di un grande plastico interattivo della città di Trento si può capire anche il ruolo avuto dal castello nel corso dei secoli all’interno del tessuto urbano.

Castello del Buonconsiglio, Trento
Castello del Buonconsiglio, Trento


torna all'inizio del contenuto