Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Focus » Il Museo Civico di Castelbuono rilegge la collezione contemporanea
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Focus

15/5/2017

Il Museo Civico di Castelbuono rilegge la collezione contemporanea

Nuovo allestimento per la raccolta nata dalla donazione Di PIazza e arricchitasi con opere legate alla storia locale e all'identità mediterranea

Laboratorio Saccardi, Tra i sentieri dei Ventimiglia, 2016, tecnica mista su tela, 220x160cm
Laboratorio Saccardi, Tra i sentieri dei Ventimiglia, 2016, tecnica mista su tela, 220x160cm

“Schiuma di mare e attorno. Nuovo percorso. 1905-2017” è il riallestimento, a cura di Laura Barreca, del Museo Civico di Castelbuono (Palermo) racchiuso in un castello medievale nel cuore di un borgo arrampicato sulle Madonie.

Il nuovo percorso museale è la rilettura della collezione di arte contemporanea, nata nel 1997 dalla donazione Di Piazza di un corpus di dipinti che comprende opere di artisti come Josè Ortega, Mario Schifano, Bruno Caruso, Corrado Cagli e Mario Bardi. Nel corso degli anni, il museo si è arricchito grazie ad acquisizioni e produzioni artistiche legate alle mostre temporanee, frutto di una riflessione rivolta alla storia locale e all'identità mediterranea attraverso l’interpretazione offerta da artisti come Riccardo Benassi, Calogero Cammalleri, Sandro Scalia, Letizia Battaglia, Mimmo Cuticchio, Desideria Burgio.

In questa occasione viene anche presentato il progetto speciale dell’artista e designer milanese Lisa Rampilli, classe 1982: le decorazioni in stucco dei Serpotta nella Cappella Palatina del Castello dei Ventimiglia, sono diventate fonte d’ispirazione per i disegni su foulard in seta, realizzati per il Museo Civico e stampati, in edizione limitata di venti esemplari e tre varianti. L’artista ha donato alla collezione permanente del Museo anche alcuni disegni preparatori.




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha