Condividi
  • Facebook
  • Twitter
4/8/2014

Il "Tunnel dei sogni", un museo vivente del cinema

Entro la fine dell'anno la Fondazione Cineteca Italiana di Milano realizzerà un nuovo percorso museale con applicazioni di realtà aumentata e contenuti 3D. Nell'ex Manifattura Tabacchi troveranno spazio, inoltre, un archivio storico e il laboratorio di restauro digitale Mic Lab

La Fondazione Cineteca Italiana ha ottenuto dalla Regione Lombardia nuovi spazi presso la sede dell'ex Manifattura Tabacchi a Milano; lì sta nascendo un Nuovo Archivio Storico del Film che raccoglie i circa 25 mila titoli della Cineteca, con la vocazione di ospitare altre collezioni divenendo un grande archivio regionale. Inoltre, troverà spazio il Mic Lab, un laboratorio per il restauro digitale ad alta definizione, dotato di tutti gli apparecchi necessari alla salvaguardia e alla manutenzione del cinema in pellicola; infine, una galleria sotterranea denominata "Tunnel dei sogni", diventerà a breve un nuovo percorso museale.

Il progetto sarà realizzato entro la fine del 2014, e intende trasformare la Cineteca in un museo vivente e "aumentato" grazie al supporto tecnologico di un paio di occhiali Epson Moverio BT-200 con cui fruire di applicazioni di Realtà Aumentata (Augmented Reality) o di contenuti in Hd o 3D.

L'obiettivo è quello di tramutare luoghi di attività di lavoro e di conservazione dei supporti cinematografici in percorsi museali in cui gli oggetti, i film e il lavoro stesso diventano un'esperienza espositiva nuova: oltre a ciò la realtà aumentata permette di disegnare per i visitatori visioni e viaggi sorprendenti. Inoltre, gli scanner ad alta definizione messi a disposizione da Epson e le postazioni per la color correction e la post-produzione, rendono possibile avviare il progetto di restauro e digitalizzazione ad alta definizione dei fondi filmici e fotografici della Cineteca di Milano.

il "Tunnel dei sogni"
il "Tunnel dei sogni"


torna all'inizio del contenuto