Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Nastri d’argento, nove candidature per Ozpetek e Giordana
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Focus

5/6/2012

Nastri d’argento, nove candidature per Ozpetek e Giordana

“Magnifica presenza” e “Romanzo di una strage” sono in testa nelle nomination. Seguono “Diaz” di Vicari con sette, “This must be the place” di Sorrentino e “Terraferma” di Crialese con cinque 

Nastri d'Argento
Nastri d'Argento

Annunciate le candidature per la 66ª edizione dei Nastri d’Argento, il prestigioso riconoscimento – che sin dal 1946 premia l’eccellenza del cinema italiano –  assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (Sncgi) e organizzato e promosso con il sostegno della Direzione Generale per il Cinema - Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Banca Nazionale del Lavoro - Gruppo Bnp Paribas.
 
A contendersi il premio “Regista del miglior film dell’anno” e gli altri riconoscimenti sono le due pellicole Magnifica presenza di Ferzan Ozpetek e Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana – con nove candidature – seguiti da Diazdi Daniele Vicari (sette candidature), This must be the place di Paolo Sorrentino e Terraferma di Emanuele Crialese entrambi con cinque candidature; questa dunque la formazione dei registi in lizza per il Nastro che sarà assegnato il  30 giugno al Teatro Antico di Taormina nella cerimonia organizzata in collaborazione di Taormina Arte e Regione Siciliana - Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo.
 
Nutrita anche  la sezione dedicata alle opere prime: Scialla! di Francesco Bruni,  A.C.A.B., di Stefano Sollima, Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio, La-bàs. Educazione criminale di Guido Lombardi e Io sono Li di Andrea Segre.
 
Inoltre, molto votato il film Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone, in corsa per la “migliore commedia” e L’industriale con la regia di Giuliano Montaldo.
 
Per quanto riguarda il premio da assegnare alla produzione  i  più votati dai cinegiornalisti sono stati Cattleya con Rai Cinema (Romanzo di una strage) e Fandango di Domenico Procacci (Diaz),  Nicola Giuliano e Francesca Cima (Indigo Film), Andrea Occhipinti (Lucky Red) e Medusa, produttori di This must be the place;  inoltre, Eskimo Film, Figli del Bronx e Minerva Pictures sono in gara per la produzione di La-bàs Educazione criminale e Elda Ferri insieme a  Milena Canonero  per Un giorno questo dolore ti sarà utile.
 
Tra gli attori protagonisti candidati  ai Nastri figurano Carolina Crescentini, Donatella Finocchiaro, Claudia Gerini, Valeria Golino, Micaela Ramazzotti e  Fabrizio Bentivoglio, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Roberto Herlitzka, Vinicio Marchioni.
 
Assegnato anche un premio speciale ad Anna Proclemer, grande protagonista teatrale sul set di  Ferzan Ozpeteck e, infine, Nastro dell’Anno 2012  a Cesare non deve morire dei fratelli Taviani, già trionfatori all’ultima edizione della Berlinale, dove si sono aggiudicati l’Orso d’Oro per miglior film. 




iconaInserisci un nuovo commento




captcha