Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Focus » "Il teatro nel Lazio. 1798-1870", un percorso virtuale
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Focus

10/5/2018

"Il teatro nel Lazio. 1798-1870", un percorso virtuale

Una mostra digitale ricostruisce la storia degli spazi pubblici e delle attività teatrali nella regione durante il Risorgimento

uno screenshot dell'esposizione virtuale "Il teatro nel Lazio 1798-1870"
uno screenshot dell'esposizione virtuale "Il teatro nel Lazio 1798-1870"

“Il teatro nel Lazio. 1798-1870” è la mostra digitale attraverso cui l'Archivio di Stato di Roma e la Direzione Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio ricostruiscono la storia degli spazi pubblici e privati e delle attività teatrali nei territori del Lazio durante il Risorgimento, presentando i risultati del censimento condotto negli archivi, nelle biblioteche e nei musei di Frosinone, Gaeta, Genzano di Roma, Magliano Sabina, Rieti, Sezze, Sora, Tarquinia, Velletri e Viterbo.

Il percorso virtuale è articolato in tre sezioni: “La mostra per immagini”, “La mostra si racconta” e “In viaggio con le compagnie”. La prima parte è un itinerario tematico attraverso documenti grafici, dai manifesti a copioni e libretti, dai costumi e figurini ai manoscritti, dai disegni alle vedute; la seconda sezione ripercorre le storie e i protagonisti del teatro nel Lazio tra 1798 e 1870. Infine, l’ultima parte è un viaggio attraverso i luoghi dello spettacolo e del teatro: anche in un piccolo paesino sconosciuto si poteva trovare un teatro e un pubblico, tanto quanto in una grande capitale europea.

Attraverso la mappa ottocentesca del territorio regionale, conservata dall'Archivio di Stato di Roma e resa interattiva, il visitatore è invitato a viaggiare insieme agli attori e alle compagnie nei paesi del Lazio tappe del Grand Tour, entrando così nei luoghi dello spettacolo dell'epoca e in quelli destinati oggi a custodirne la memoria.

La mostra è realizzata con “Movio”, kit open source creato nell’ambito del progetto AthenaPlus dall’ Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche (Iccu) con il contributo della Fondazione Telecom Italia. Il kit, reso disponibile gratuitamente dall’Iccu, permette di realizzare mostre digitali, dedicate a tutte le realtà culturali – dalle biblioteche agli archivi, dai musei privati alle istituzioni pubbliche – rendendo così accessibile un vasto patrimonio attraverso la fruizione dal web e dai dispositivi mobili.




iconaInserisci un nuovo commento




captcha