Condividi
  • Facebook
  • Twitter
8/6/2016

“Vietato non toccare” nel Polo Tattile Multimediale di Catania

Una struttura di alfabetizzazione culturale e integrazione aperta a tutti, vedenti e non vedenti: le opere d’arte e architettura si possono fruire con le mani grazie alle riproduzioni della Stamperia Regionale Braille

Un complesso museale in cui è «vietato non toccare»: è il Polo Tattile Multimediale di Catania, unico nel Sud Italia, che si propone come un luogo di alfabetizzazione culturale e di integrazione per non vedenti, ipovedenti e cittadini tutti. Inaugurata nel 2008, la struttura, che ha sede in un palazzo del Settecento ristrutturato dalla Regione Siciliana, comprende un Museo Tattile, uno showroom, un Bar al Buio, un Giardino Sensoriale e un Internet Braille Cafè.

Il Museo Tattile propone un viaggio alla scoperta di tesori d’arte e architettura d’Europa e del bacino del Mediterraneo, con particolare attenzione alla Sicilia. Le opere, diverse per genere ed epoca, possono essere fruite attraverso la vista e, soprattutto, il tatto: si toccano con mano, grazie alle realizzazioni della Stamperia Regionale Braille, che ha sviluppato il metodo di scomposizione in piani “Ottico-Tattile”. Si possono così apprezzare forme, volumi e materiali di costruzioni e siti archeologici: dal Colosseo alla Torre Eiffel al Teatro Massimo “Bellini” di Catania; dalla Valle dei Templi di Agrigento al complesso neolitico di Stonehenge, in Inghilterra. Nell’area adibita a pinacoteca sono collocate riproduzioni in rilievo di dipinti come la Creazione di Adamo di Michelangelo o Les demoiselles d’Avignon di Picasso.

Nello showroom “Frammenti di luce” è possibile provare e acquistare i migliori ausili per non vedenti e ipovedenti disponibili in commercio: libri e sussidi didattici, presidi per l’autonomia personale e domestica, giochi e strumenti informatici. È disponibile anche una postazione web, l’Internet Braille Café, totalmente accessibile a non vedenti e ipovedenti.

Il percorso di visita prosegue, con indicatori tattili e sonori, nel Giardino Sensoriale: una piccola oasi con essenze tipiche del Mediterraneo, piante odorose e profumate che stimolano le percezioni olfattive.

Il Bar al Buio, invece, stimola la capacità di immedesimazione e l’empatia: in questo ambiente i ruoli si invertono e sono i non vedenti a fare da guida ai vedenti, ad aiutarli a “vedere” al di là dell’oscurità.

Dal 2012, infine, opera anche il Polo Tattile Itinerante, un autobus che porta una sintesi delle attività e dei servizi dell’istituzione museale catanese nelle piazze e nelle scuole della Sicilia, dell’Italia Meridionale e delle isole maggiori.

Polo Tattile Multimediale di Catania, riproduzione della Valle dei Templi
Polo Tattile Multimediale di Catania, riproduzione della Valle dei Templi


torna all'inizio del contenuto