Condividi
  • Facebook
  • Twitter
23/9/2009

Natura e arte nel nuovo Giardino dei Lauri

La collezione di opere contemporanee di Angela e Massimo Lauro trova una dimensione inedita nello spazio verde di Città della Pieve

Nasce a Citta della Pieve, in provincia di Perugia, nella verde terra d' Umbria al confine con la Toscana, un nuovo luogo dedicato all'arte contemporanea immerso nella natura: il Giardino dei Lauri.

Lo spazio espositivo presenta una selezione di 71 opere dei maggiori protagonisti della scena artistica contemporanea italiana e internazionale, provenienti tutte dalla Collezione Lauro. I collezionisti napoletani Angela e Massimo Lauro, dal 1990, si dedicano alle acquisizioni d'arte: hnno iniziato con opere concettuali per poi accogliere espressioni di diverse correnti degli ultimi vent'anni, creando una collezione che comprende oltre trecento opere d'arte.

Takashi Murakami, Mariko Mori, Roxy Paine, Michael Heizer, Ugo Rondinone, la coppia Tim Noble & Sue Webster, Massimo Bartolini e Maurizio Cattelan e i più rappresentativi talenti europei e internazionali come Aaron Young, Eric Wesley, Dan Snow, Piero Golia, Matthew Monahan, Piotr Uklanski, Urs Fischer e Gary Webb sono i nomi che animano il nuovo spazio verde.

Il Giardino dei Lauri è formato da due aree diverse, entrambe aperte al pubblico, nelle quali sono esposte le opere: il Giardino e il Capannone.

Nel primo le opere sono installate all'aperto e dialogano con lo spazio circostante; il secondo spazio, coperto, è un edificio industriale che si sviluppa su una superficie di oltre 650 metri quadrati. Insieme le due piattaforme espositive offrono al pubblico una panoramica dell'arte contemporanea mondiale.

I due collezionisti hanno inoltre fondato un'associazione no profit aperta all'arte contemporanea che si propone come punto di riferimento per una cultura del contemporaneo nel territorio umbro-toscano.

Piotr Uklanski Untitled (The King) 2007
Piotr Uklanski Untitled (The King) 2007


torna all'inizio del contenuto