Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Speciali » Venezia, 67ª Mostra Cinema » “Vacanze di Natale” al Lido, Venezia riabilita il cinepanettone
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare




Petition by iPetitions
 

Focus

6/9/2010

“Vacanze di Natale” al Lido, Venezia riabilita il cinepanettone

Proiettato alla Mostra internazionale del cinema il primo dei film comici che da trent’anni spopolano nel periodo natalizio. Accoglienza da star per Christian De Sica, ospite del festival insieme al produttore Aurelio De Laurentis

Christian De Sica
Christian De Sica

Termina con l'edizione 2010 della mostra cinematografica di Venezia e con l'immagine di Christian De Sica che calca il tappeto rosso l'ostracismo culturale alla commedia italiana e ai cosiddetti “cinepanettoni”, i film nati per la prima vola 27 anni fa con la pellicolaVacanze di Natale.

L'attore romano, figlio del grande Vittorio De Sica, è stato infatti ricevuto al Lido da superstar insieme al produttore Aurelio De Laurentis tra le grida e gli applausi dei fan. Un'apoteosi e un'emozione per certi versi inaspettata, che ha avuto il suo massimo punto di entusiasmo con la proiezione della pellicola che altro non è che un affresco, per citare le parole di De Sica, della  borghesia italiana degli anni Ottanta.

Grande soddisfazione per il successo ricevuto è stato espresso da Aurelio De Laurentis. «Era il 1983 – ha detto il produttore – quando noi iniziammo con questo Vacanze di Natale e Christian De Sica ci ha seguito in tutti questi anni collaborando ad un grandissimo successo. Con questi film – ha proseguito – si è raccontata l'evoluzione di questa Italia, dall'edonismo craxiano anni Ottanta e della Tangentopoli degli anni Novanta. Noi – ha concluso –  stiamo comunque cercando ancora di fotografare i vizi e i vezzi degli italiani». Sulla stessa lunghezza d'onda De Sica, che si dichiara molto riconoscente e ricorda che a fine settembre raggiungerà Cape Town per girare Natale in Sudafrica.




iconaInserisci un nuovo commento




captcha