Condividi
  • Facebook
  • Twitter
20/10/2010

Premio Urbanistica 2010 alla Basilicata per il progetto Artepollino

La Regione riceverà il riconoscimento a Venezia nell’ambito dell’evento di marketing territoriale Urbanpromo. L’iniziativa premiata ha portato alla realizzazione di installazioni artistiche all’interno del Parco del Pollino

Per il progetto “Artepollino un altro sud” la Regione Basilicata, il 27 ottobre, riceverà a Venezia, nella sede della Fondazione Cini, il “Premio Urbanistica 2010”, nell’ambito di “Urbanpromo”, l’evento di marketing urbano e territoriale promosso dall’Inu - Istituto Nazionale di Urbanistica, in programma nella città lagunare dal 27 al 30 ottobre.


Promuovere interventi di arte contemporanea con la finalità di valorizzare, attivando fenomeni di sviluppo sociale ed economico, il territorio lucano: è questo l’obiettivo di “ Artepollino un altro sud”, iniziativa dell’associazione Sensi Contemporanei. Urbanpromo promuove l’interazione fra enti pubblici e privati che si occupano di città e territorio, attraverso la riqualificazione dei territori e lo sviluppo di sinergie fra competenze differenti.


Artepollino sarà premiato nella sezione “Equilibrio degli interessi”; nella stessa giornata la Regione Basilicata sarà coinvolta nel convegno “Arte contemporanea negli spazi pubblici e nel paesaggio”, a cui parteciperanno Annibale Formica, direttore del Parco Nazionale del Pollino, e Francesco Pesce, dirigente dell’U fficio Programmazione e Controllo di Gestione della Regione Basilicata, per illustrare le potenzialità del territorio del Parco Nazionale, luogo in cui si svolge il programma, e i risultati ottenuti.


Il 28 ottobre saranno, invece, presentati il documentario e il catalogo Artepollino un altro sud da Alberto Versace, presidente del Comitato di Coordinamento di Sensi Contemporanei; Valerio Giambersio, componente del Nucleo regionale di valutazione e verifica degli investimenti pubblici (Nrvvip) della Regione Basilicata; Aldo Colella, consulente regionale per ArtePollino, e Gaetano Lofrano, presidente dell’Associazione Arte Pollino.


Durante la presentazione saranno esaminate le installazioni già realizzate nel 2009: Earth Cinema di Anish Kapoor,Rb Ride di Carsten Holler e il Teatro vegetale, realizzato da Giuseppe Penone.


Le tre opere, che hanno provocato anche accese polemiche, hanno visto il coinvolgimento delle comunità locali; gli artisti, infatti, durante il periodo di realizzazione, hanno interagito con le popolazioni presenti nel territorio, traducendo nelle opere il legame con il paesaggio montano. È per questo motivo che Earth Cinema, ovvero un Cinema di Terra, si presenta come un taglio scavato nella terra, in cui il visitatore, attraverso una feritoia, può ammirare la natura, introducendosi dai lati dell’installazione. L’ammirazione per il paesaggio naturale si replica in Rb Ride, la gigantesca giostra posizionata sulla cima di una collina, e nel Teatro vegetale, creato con elementi vegetali che ne delimitano la struttura e non travolgono il paesaggio con materiali diversi da quelli reperibili nel parco.


Infine, durante l’incontro, saranno presentate le attività di formazione previste nel programma, che hanno coinvolto oltre 600 docenti e alunni dei principali istituti scolastici presenti nell’area, e le attività divulgative e di comunicazione all’interno e all’esterno dell’area.
Earth Cinema di Anish Kapoor
Earth Cinema di Anish Kapoor


Collegamenti

In rete

torna all'inizio del contenuto