Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Castel Thun, antico splendore e installazioni multimediali
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Focus

25/3/2010

Castel Thun, antico splendore e installazioni multimediali

Dopo un complesso progetto di restauro e l’inventario completo delle opere d’arte viene restituito al pubblico uno dei più importanti e antichi manieri del Trentino

Castel Thun
Castel Thun

Castel Thun, uno dei più interessanti esempi di architettura castellana trentina, torna a splendere grazie a un ambizioso progetto di restauro durato alcuni anni che ha compreso anche l' inventario completodelle numerosissime opere d'arte in esso contenute.



Il 17 aprile questo tesoro che racchiude secoli di arte e storia, sede della famiglia Thun che nelle Valli di Non e di Sole possedeva numerose residenze, torna alla luce. La dinastia, una delle più ricche e potenti della zona, prende il nome dal luogo di origine, il paese di Ton. Qui all'inizio del XIII secolo viene costruito il maniero. Situato in una posizione rialzata su di una collina, a 609 metri di altezza, sopra l'abitato di Vigo di Ton, è una struttura civile-militare dall'architettura gotica.



Il castello affascina i visitatori per il complesso sistema di fortificazioniformato da torri, bastioni lunati, fossati e cammini di rondeche si possono ammirare già dall'esterno e per le ricche sale che si trovano al suo interno. Nelle stanze pubbliche del piano terra e nelle stanze signorili del piano superiore sono molti gli ambienti che ancora si presentano riccamente arredati, con mobili e arredi di epoche diverse. Stufe, cassettoni, carrozze, armi, vetri, argenterie, dipinti e porcellaneabbelliscono ancora le stanze del castello tra le quali la più famosa è sicuramente la Stanza del Vescovo, tutta rivestita di legno di cirmolo, con uno splendido soffitto a cassettoni e una porta monumentale, insieme alla biblioteca e all'archivio.

Il nuovo percorso di visita nel maniero della famiglia Thun, è arriccchito di installazioni multimediali e filmati che raccontano la storia della dimora e della famiglia trentina, profondamente legata alle vicende del principato vescovile di Trento.

In rete

Castel Thun




iconaInserisci un nuovo commento




captcha