Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Speciali » Cento anni fa la Grande Guerra » Antonello Fresu, il Novecento tragico
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Fotogallery

17/12/2013

Antonello Fresu, il Novecento tragico

La Pinacoteca comunale Carlo Contini di Oristano presenta “Novecento”, un progetto artistico di Nero Projec - Antonello Fresu, a cura di Giannella Demuro e di Ivo Serafino Fenu, e realizzato in collaborazione con il Progetto Arti Visive (Pav)dell’Associazione culturale Time in Jazz. La mostra inedita, resta aperta al pubblico da venerdi 6 dicembre al 15 febbraio 2014. Il percorso espositivo intende rileggere il cosiddetto “secolo breve” attraverso le più importanti vicende belliche che lo hanno scandito come in una dolorosa “danza macabra”: emerge un fallimento della civiltà del secolo appena passato, che non ha potuto impedire guerre e stermini, e che, più di altri, può essere ricordato come il secolo delle grandi stragi. Le imponenti immagini che occupano le sale della Pinacoteca provengono dagli archivi dei maggiori musei mondiali di storia e di fotografia, da archivi privati d’epoca o dall’iconografia familiare delle riviste di propaganda del tempo, ma anche, le più recenti, dal serbatoio della “rete”, rielaborate attraverso la tecnica del “pop-up”, prettamente infantile, che Antonello Fresu ha adottato per descrivere l’amara disillusione dell’innocenza di fronte alla tragica brutalità del mondo.

 




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha