Condividi
  • Facebook
  • Twitter
1/2/2019

Giovanni Boldini, il ritrattista della femminilità moderna

Giovanni Boldini (1842-1931), il maestro dei ritratti femminili al tempo della Belle Époque, è uno dei più importanti pittori dell’Ottocento italiano: la sua consacrazione, dopo la stagione Macchiaiola, avviene con il trasferimento a Parigi, con la produzione paesaggi di piccolo formato, scene di vita moderna ambientate nella metropoli francese, e soprattutto con la ritrattistica, genere destinato a una grande fortuna internazionale, che lo vede diventare il protagonista del ritratto mondano. Dalla bellezza estetica a quella psicologica, Boldini indagò le possibilità del genere fino a coniare un modello di ritratto aristocratico, soprattutto femminile, che lo elesse a pittore preferito dalla borghesia parigina. L’Archivio Scala mette a disposizione un significativa galleria di immagini di ritratti eseguiti da Boldini in quegli anni.


Metadati correlati

torna all'inizio del contenuto