Condividi
  • Facebook
  • Twitter
18/11/2012

La scultura espressionista di Massimo Sacconi

Prende il via al Cassero per la Scultura Italiana dell’Ottocento e del Novecento di Montevarchi (Arezzo) il progetto “Contemporaneamente… al Cassero! Suggestioni, poetiche, linguaggi e approfondimenti sulla scultura italiana contemporanea”, realizzato dal Comune e finanziato insieme alla Regione nell’ambito dell’iniziativa Toscanaincontemporanea. L’iniziativa, a cura di Alfonso Panzetta, prevede l’allestimento di cinque mostre, quattro delle quali avranno come protagonisti scultori italiani affermati o emergenti e una dedicata all’alluminio, uno dei materiali privilegiati nella scultura contemporanea. La prima esposizione, in programma dal 25 novembre al 6 gennaio 2013, è dedicata a Massimo Sacconi, artista nato a San Giovanni Valdarno nel 1945 e montevarchino d’adozione che predilige il gesso alabastrino e dà vita a figure dal forte espressionismo.


torna all'inizio del contenuto