Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Foto » William Eugene Smith: Pittsburgh, la città dell’acciaio
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Fotogallery

4/7/2018

William Eugene Smith: Pittsburgh, la città dell’acciaio

Fino al 16 settembre la Fondazione Mast (Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia) di Bologna ospita una mostra, inaugurata il 16 maggio, sull’opera che il fotografo statunitense William Eugene Smith (1918-1978) dedicò alla città industriale di Pittsburgh a partire dal 1955. L’esposizione, dal titolo “W. Eugene Smith: Pittsburgh. Ritratto di una città industriale”, è curata da Urs Stahel e si compone di 170 stampe provenienti dalla collezione del Carnegie Museum of Art di Pittsburgh, il nucleo principale dell’impegnativo lavoro. L'autore, affascinato dalla città dell’acciaio, dalle strade, dalle fabbriche, dai volti dei lavoratori e dalle contraddizioni sociali, realizzò in tre anni ventimila negativi e duemila masterprint. Solo una piccola parte del progetto venne conosciuta dal grande pubblico, tramite la rivista «Photography Annual» del 1959, l’unica su cui Smith accettò di pubblicare le sue foto perché gli garantì il controllo assoluto sulle 36 pagine intitolate Labyrinthian Walk.

 




Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha