Condividi
  • Facebook
  • Twitter
19/3/2018

"Bios", le sculture di Rudy Pulcinelli tra passato e futuro

Dal 17 marzo al 29 aprile è aperta al pubblico la mostra “Bíos”, personale di Rudy Pulcinelli, curata da Ilaria Magni e ospitata presso la Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia. L’artista toscano realizza un progetto site specific teso a sottolineare l’importanza del dialogo, cibo spirituale per ogni essere umano. Nelle intenzioni dell’artista il dialogo è, dunque, conditio sine qua non per l’esistenza, in grado di valorizzare le diversità per allontanare il conflitto. La mostra trae il titolo dalla grande installazione che occupa la parte centrale della Galleria: “Bíos” in greco antico significa “vita”, ma è anche acronimo di “Basic Input-Output System”, componente fondamentale per l’accensione di ogni computer. La parola germoglia da una serie di antiche giare, utilizzate in India per l’approvvigionamento dell’acqua. Il percorso espositivo è completato da circa quindici opere a terra e a parete in acciaio corten e ferro bianco verniciato, realizzate prevalentemente tra il 2017 e il 2018, lavori che costituiscono un linguaggio scultoreo-installativo contemporaneo, mediatico e emotivo, capace di rileggere il passato per costruire il futuro.


In rete

torna all'inizio del contenuto