Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Campania » Napoli: “#digitale #archeologico”, personale di Bruno Di Bello al Mann
Esplora

Regioni

Campania Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Notizia

16/11/2017

Napoli: “#digitale #archeologico”, personale di Bruno Di Bello al Mann

Archeologia, tecnologie digitali e arte contemporanea si uniscono nella mostra di Bruno Di Bello “#digitale #archeologico” esposta dall’11 novembre al 3 dicembre al Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann). L’esposizione, a cura di Maria Savarese, si avvale del patrocinio del Comune di Napoli, del matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee ed è realizzata in collaborazione con lo stesso Mann – che ancora una volta fa dialogare la sua collezione con i linguaggi contemporanei – e la Fondazione Marconi di Milano. Con l’aiuto del campionario internazionale dei colori “Pantone”, Di Bello ha rilevato con precisione i colori usati dagli artisti pompeiani, autori degli affreschi conservati al Museo, per comporre la palette con cui ha poi realizzato tre grandi polittici – di 6 metri ciascuno – di geometria digitale esposti sulle tre pareti della Sala del Cielo Stellato. Gli antichi colori degli affreschi conservati negli spazi del Museo Archeologico non sono che il punto di partenza di un progetto che si basa interamente sull’utilizzo delle tecnologie digitali. Le tele, stampate a inkjet, di Di Bello sono frutto dell'elaborazione di pattern matematici nei quali egli introduce alcuni segni reali generativi di nuove forme astratte.



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha