Condividi
  • Facebook
  • Twitter
29/11/2017

Padova: “Venire alla luce”, la magia del grembo materno

“Venire alla luce. Dal concepimento al parto” è la mostra ospitata dal 6 dicembre al 10 giugno 2018 al Museo di Storia della Medicina, a Padova, promossa dalla Fondazione Musme, realizzata con il contributo scientifico dell’Università di Padova, e curata da Giovanni Battista Nardelli e da Maurizio Rippa Bonati in collaborazione con Raffaele De Caro e Andrea Cozza, sotto la supervisione del comitato scientifico del Museo, presieduto da Vincenzo Milanesi. Attraverso le collezioni storiche della Clinica Ginecologica dell’Università di Padova e installazioni multimediali, exhibit interattivi e video in 3d, è possibile conoscere e sperimentare da vicino l’evoluzione dell’essere umano, sia dal punto di vista scientifico che emozionale. Il percorso, coniugando passato e presente, storia e tecnologia, permette di vivere mese per mese la magia della crescita nel grembo materno, scoprirne i segreti, condividerne le sensazioni con una doppia prospettiva: quella della madre, delle sue percezioni e dei cambiamenti del suo corpo, e quella del feto, fino al momento in cui esso viene alla luce. Le collezioni dell’Università di Padova presentano modelli anatomici, in cera e cristallo e creta, esposti al pubblico per la prima volta, risalenti alla seconda metà del Settecento, che costituiscono un’occasione per avventurarsi nella storia dell’ostetricia e seguire il suo passaggio da arte manuale a scienza.

In rete

torna all'inizio del contenuto