Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Cultura Scientifica » Padova: dallo scienziato al musicista, “Rivoluzione Galileo”
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Notizia

13/11/2017

Padova: dallo scienziato al musicista, “Rivoluzione Galileo”

“Rivoluzione Galileo. L'arte incontra la scienza” è la mostra che dal 18 novembre al 18 marzo 2018 viene presentata al Palazzo del Monte di Pietà di Padova, con la cura di Giovanni Carlo Federico Villa e Stefan Weppelmann, e promossa da Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova. L’esposizione racconta, per la prima volta, la figura complessiva e il ruolo di uno dei massimi protagonisti del mito italiano ed europeo, in cui capolavori dell’arte occidentale dialogano con testimonianze e reperti diversi, consentendo di scoprire un personaggio celebre, ma da pochi realmente conosciuto. Dalla mostra emerge l’uomo Galileo nelle molteplici sfaccettature: dallo scienziato padre del metodo sperimentale al letterato esaltato da Foscolo e Leopardi, Pirandello e Ungaretti, De Sanctis e Calvino. Dal Galileo virtuoso musicista ed esecutore al Galileo artista, tratteggiato da Erwin Panofsky quale uno dei maggiori critici d’arte del Seicento; dal Galileo imprenditore – non solo il cannocchiale ma anche il microscopio o il compasso – al Galileo della quotidianità.



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha