Condividi
  • Facebook
  • Twitter
30/3/2018

Pompei: “Regio V”, il più grande intervento di scavo dal dopoguerra

A 270 anni dalla scoperta di Pompei (Napoli), il Parco Archeologico ha presentato il risultato degli scavi di recente avviati nella “Regio V”, in un’area di oltre mille metri quadrati, il cosiddetto “cuneo”, tra la Casa delle Nozze d’Argento e la Casa di Marco Lucrezio Frontone: si tratta del più grande intervento di scavo nell’area non indagata della città antica, dal dopoguerra. Le prime strutture emerse e i primi reperti rinvenuti, sono stati illustrati, per l’occasione, dal direttore generale del Parco Archeologico, Massimo Osanna e dal direttore generale del “Grande progetto Pompei”, Mauro Cipolletta.
torna all'inizio del contenuto