Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Archeologia » Pompei: “Regio V”, il più grande intervento di scavo dal dopoguerra
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Notizia

30/3/2018

Pompei: “Regio V”, il più grande intervento di scavo dal dopoguerra

A 270 anni dalla scoperta di Pompei (Napoli), il Parco Archeologico ha presentato il risultato degli scavi di recente avviati nella “Regio V”, in un’area di oltre mille metri quadrati, il cosiddetto “cuneo”, tra la Casa delle Nozze d’Argento e la Casa di Marco Lucrezio Frontone: si tratta del più grande intervento di scavo nell’area non indagata della città antica, dal dopoguerra. Le prime strutture emerse e i primi reperti rinvenuti, sono stati illustrati, per l’occasione, dal direttore generale del Parco Archeologico, Massimo Osanna e dal direttore generale del “Grande progetto Pompei”, Mauro Cipolletta.



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha