Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Cinema e media » Roma: “Il cinema politico nel centenario della Rivoluzione di ottobre”, film ed eventi speciali
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Notizia

7/11/2017

Roma: “Il cinema politico nel centenario della Rivoluzione di ottobre”, film ed eventi speciali

Due giornate di studio, ventisei film, due eventi speciali, una mostra, questo è il programma della manifestazione “Il cinema politico nel centenario della Rivoluzione di ottobre” per il centenario della Rivoluzione d’Ottobre che la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e la Fondazione Istituto Gramsci, in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (Gnam), la Casa del Cinema, Foundation e il Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale hanno organizzato dal 13 al 20 novembre. Un’iniziativa, a cura di Pietro Montani e Giovanni Spagnoletti, che gode della collaborazione delle Università romane Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre. Tra gli appuntamenti in programma, due convegni alla Gnam, il 13 e 20 novembre: il primo si concentra sulle interpolazioni degli stili di Ejzenštejn e Vertov, con particolari riflessioni su montaggio e materialismo, principi teorici di “filosofia della storia” ed esempi anticipatori del cybercinema moderno. Il secondo verte sul ruolo di Hollywood evidenziando non solo come il cinema americano abbia trattato il tema della rivoluzione e del comunismo in un solo paese, a partire dagli anni Trenta del Novecento in varie forme cinematografiche, ma anche come gli storici abbiano utilizzato l'immaginario collettivo creato dal cinema e dai media visiva per ricostruire snodi fondamentali del secolo scorso, tra i quali la rivoluzione bolscevica e ciò che essa ha generato. Inoltre, tutte le proiezioni sono introdotte da studiosi ed esperti, tra cui Luciana Castellina, Carlo Casula, Alessia Cervini, Marco Maria Gazzano, Cecilia Mangini, Ezio Mauro, Antonio Medici, Pietro Montani, Susanna Nicchiarelli, Stefania Parigi, Silvio Pons, Raissa Raskina, Alessio Scarlato, Giovanni Spagnoletti, Ermanno Taviani, Daniele Vicari e Vito Zagarrio.




iconaInserisci un nuovo commento




captcha