Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Siena: collettiva “Il paradigma di Kuhn”
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Notizia

13/2/2018

Siena: collettiva “Il paradigma di Kuhn”

La galleria FuoriCampo di Siena ospita fino al 31 marzo la mostra collettiva “Il paradigma di Kuhn”, inaugurata il 21 gennaio, che riunisce le opere di 19 artisti: Marco Basta, Thomas Berra, Alessandro Biggio, Andrea Bocca, Pamela Diamante, Antonio Fiorentino, Mafalda Galessi, Corinna Gosmaro, Helena Hladilovà, Vincenzo Napolitano, Dario Pecoraro, Alessandro Polo, Gianni Politi, Agne Raceviciute, Stefano Serretta, Namsal Siedlecki, Luca Trevisani, Serena Vestrucci, Mauro Vignando. Si tratta di una parte di un più ampio progetto, di Ettore Favini, Esther Biancotti e Jacopo Figura, con un testo di Rossella Farinotti, che ha un’articolazione anche negli spazi espositivi di StudioO2 a Cremona (28 gennaio - 28 febbraio). L’esposizione muove dall’opera più famosa dell’epistemologo Thomas S. Kuhn, La struttura delle rivoluzioni scientifiche, nella quale si teorizza l’alternanza nell’arte tra brevi momenti di rivoluzione e lunghi periodi di “accademismo”. Le opere selezionate sono accomunate da un pensiero anti-passatista, inteso non tanto come rifiuto del passato quanto piuttosto come rilettura critica della storia.



Collegamenti

In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha