Condividi
  • Facebook
  • Twitter
19/5/2012

I ponti di Venezia fra storia e restauro

Quattro strutture permettono di attraversare il Canal Grande: Rialto, Scalzi, Accademia e Costituzione; un viaggio nell’architettura dal Rinascimento agli anni Duemila


Ponte degli Scalzi | Ponte dell’ Accademia | Ponte della Costituzione | Ponte di Rialto

Un arcipelago di 118 isolette intersecate da 150 canali: è la Laguna di Venezia, collegata da più di 400 ponti. Il percorso propone un viaggio nella storia dei quattro ponti che collegano il Canal Grande: di Rialto, degli Scalzi, dell’Accademia e della Costituzione, edificati dalla metà del Cinquecento al nuovo millennio.

È recente l’annuncio di Alessandro Maggioni, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Venezia, dei lavori di restauro del Ponte di Rialto, per il quale, dopo l’ultimo intervento risalente a circa 35 anni fa, è stata stanziata una somma di cinque milioni di euro, con la possibilità per altri enti di associarsi tra gli sponsor. La ristrutturazione prevede la manutenzione della pavimentazione, della balaustra e l’attivazione di un sistema di monitoraggio che mantenga costantemente sotto controllo lo “stato di salute” dell’antica struttura rinascimentale.

In via di restauro anche il Ponte dell’Accademia, struttura lignea che ormai da un secolo attende di essere sostituita con una struttura di materiale differente. Decaduta l’idea della ricostruzione, anche per questa struttura è prevista un’opera di manutenzione.

Lavori di ristrutturazione anche per il recente Ponte della Costituzione progettato da Santiago Calatrava; nonostante sia un’opera di nuova generazione, la fragilità dei materiali utilizzati impone una piccola manutenzione che vede la sostituzione di nove gradini in vetro danneggiati e attualmente rimpiazzati da lastre metalliche.
Venezia, Canal Grande
Venezia, Canal Grande

torna all'inizio del contenuto