Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina

Ricerca per: IndiceArticoliOpac SBNEuropeana

Pagina dei contenuti


sei in: Home » Percorsi » Movio, le mostre virtuali crescono
Esplora

Regioni

mappa regioni italiane Lombardia Valle D'Aosta Liguria Toscana Lazio Campania Sicilia Sardegna Calabria Puglia Umbria Emilia Romagna Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige Marche Abruzzo Basilicata Molise Piemonte

scegli la regione


Seguici su:




linkedin





slideshare



 

Percorso

9/3/2015

Movio, le mostre virtuali crescono

Grazie al kit open source realizzato dall’Iccu sono state allestite molte esposizioni online e valorizzati contenuti culturali altrimenti difficilmente accessibili e fruibili. Ecco alcuni esempi, diversi per tipologia e ambito disciplinare, dalla scienza all’archeologia alla storia

il kit open source gratuito Movio
il kit open source gratuito Movio

Movio è un kit open source gratuito per realizzare mostre digitali per il web, fruibili anche attraverso dispositivi mobili. È stato realizzato dall’Iccu – Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche, grazie al contributo della Fondazione Telecom Italia (Bando 2011) e nell’ambito del progetto AthenaPlus.

Il suo obiettivo è promuovere l’accessibilità e la fruibilità dei contenuti culturali digitali: le mostre virtuali possono rendere fruibili quantità di documenti e oggetti di gran lunga superiori rispetto alle mostre reali; rendere disponibili opere preziose senza trasferirle e metterle a rischio; rendere accessibili opere inaccessibili; permettere la visione di dettagli altrimenti non percepibili; possono essere realizzate con costi ridotti ed essere modificate e arricchite dai contributi degli utenti; non hanno limitazioni di tempo e spazio.

Chiunque può avvalersi di Movio: musei, biblioteche, archivi, istituzioni pubbliche e private, associazioni culturali, scuole, università, studenti, ricercatori... Il prossimo corso base sull’uso di questo strumento è in programma a Roma, nella sede dell’Iccu, presso la Biblioteca Nazionale Centrale, il 18 marzo (ore 9.30-16.30).

A illustrare l’efficacia del kit valgono soprattutto le mostre già realizzate. Ecco alcuni esempi, diversi per tipologia e ambito disciplinare.



Collegamenti

Articoli correlati In rete

iconaInserisci un nuovo commento




captcha