Condividi
  • Facebook
  • Twitter
1/9/2014

"Grande Guerra 1914-2014", un anno nel polo museale del Mart

Tre mostre e un programma di eventi collaterali nel progetto del Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto dedicato al centenario del primo conflitto mondiale


"La guerra che verrà non è la prima" | "Calpestare la guerra" | "Afterimage. Rappresentazioni del conflitto"

Evento espositivo di punta del progetto del Mart "Grande Guerra 1914-2014", la mostra "La guerra che verrà non è la prima", in programma dal 4 ottobre al 20 settembre 2015 nella sede di Rovereto, propone una riflessione che parte da uno degli avvenimenti storici più significativi della modernità per arrivare ai conflitti dell'epoca contemporanea.

Storia, arte, politica antropologia intrecciano i loro punti di vista in un percorso espositivo non cronologico progettato da Martí Guixé. Installazioni, disegni, incisioni, fotografie, dipinti, manifesti, cartoline, corrispondenze e diari d'epoca, insieme a reperti bellici, dialogano con sperimentazioni artistiche più recenti.

In mostra capolavori di Giacomo Balla, Anselmo Bucci, Fortunato Depero e Gino Severini dalle collezioni del Mart e prestiti di prestigiose raccolte pubbliche e private italiane e internazionali. Tra gli artisti presenti, che hanno vissuto personalmente la tragedia della guerra o l'hanno messa al centro delle loro ricerche, Max Beckmann, Marc Chagall, Albin Egger-Lienz, Adolf Helmberger, Osvaldo Licini, Arturo Martini, Pietro Morando, Mario Sironi, Josef Sudek, Lida Abdul, Enrico Baj, Yael Bartana, Alberto Burri, Alighiero Boetti, Pascal Convert, Gohar Dashti, Berlinde De Bruyeckere, Paola De Pietri, Harun Farocki, Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, Alfredo Jaar, William Kentridge, Mateo Maté, Adi Nes, Orlan, Sophie Ristelhueber, Thomas Ruff, Anri Sala e Artur Zmijewski.

Adi Nes, Untitled (dalla serie "Soldiers"), 1999; courtesy: Adi Nes - Galleria Praz-Delavallade, Paris
Adi Nes, Untitled (dalla serie "Soldiers"), 1999; courtesy: Adi Nes - Galleria Praz-Delavallade, Paris

torna all'inizio del contenuto