Condividi
  • Facebook
  • Twitter
1/1/1970

"Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche", una mostra diffusa

Un'esposizione con fulcro a Macerata riunisce per la prima volta le opere dell’artista realizzate per committenti marchigiani o legate al territorio nel quale egli visse e lavorò a lungo e dove morì nel 1557. Venticinque lavori sono stati volutamente lasciati nei luoghi di appartenenza nei comuni di Ancona, Cingoli, Jesi, Loreto, Mogliano, Monte San Giusto, Recanati e Urbino. L’iniziativa rientra nel programma di rilancio della regione gravemente ferita dall’ultimo sisma che ha colpito l'Italia centrale


Ancona | Cingoli | Jesi | Loreto | Mogliano | Monte San Giusto | Recanati | Urbino

Su di un crinale tra le valli dei fiumi Cremone ed Ete Morto si vede Mogliano, nel cuore della collina maceratese, a metà strada tra i Monti Sibillini e la Riviera Adriatica, è circondato da uliveti e conserva parte delle antiche mura medioevali, intorno a un abitato fatto di splendidi palazzi e chiese costruiti nel corso del Settecento. Il Museo Arte Sacra Mogliano (Masm), oggetto di un recente restauro e con una pregevole collezione, ospita la Madonna in gloria con gli angeli e i santi Giovanni Battista, Antonio di Padova, Maria Maddalena e Giuseppe (detta Pala dell’Assunta), dipinta da Lorenzo Lotto nel 1548, proveniente dalla chiesa di Santa Maria di Piazza lesionata dal terremoto del 2016, come anche la pala dell’altare maggiore della chiesa di Santa Colomba, opera di Durante Nobili da Caldarola. Il dipinto e la sua cornice furono commissionati nel novembre del 1547 da Giacomo Boninfanti, Sindaco di Mogliano, che si reca a Venezia per l’occasione. Dell’incontro, come di alcuni particolari dell’opera, Lorenzo scrive nel suo prezioso diario dei conti e non solo. La pala, terminata nel maggio del 1548, giunge ad Ancona via mare e da qui arriva a Mogliano nel mese successivo: Lotto, che in questo periodo pare trovarsi nella città dorica, non accompagna l’opera a destinazione ma ne affida all’amico e allievo Durante Nobili da Caldarola il trasporto via terra e la sistemazione nell’altare maggiore della chiesa.
veduta di Mogliano (MC)
veduta di Mogliano (MC)

torna all'inizio del contenuto