Condividi
  • Facebook
  • Twitter
25/12/2009

Roma è tutta un presepe

Dalle più tradizionali a quelle multimediali, le rappresentazioni della Natività si moltiplicano nella capitale, trovando posto in chiese, piazze, sedi espositive e altri luoghi pubblici 


Natività Basilica di Santa Maria Maggiore | Museo Tipologico Internazionale del Presepio “Angelo Stefanucci” ai Fori Imperiali | Il Presepe permanente dei Netturbini

Il presepe nella tradizione natalizia italiana occupa un ruolo importante non solo per il valore religioso ma anche per la forte valenza culturale acquisita nei secoli. Dal Medioevo al Rinascimento al Barocco la rappresentazione della Natività si è evoluta: l'isolata e semplice raffigurazione della Sacra famiglia con i tre Re Magi, si è arricchita di pastori, greggi e personaggi del popolo giunti alla capanna per rendere omaggio al Bambinello.


Roma durante le festività natalizie, si accende di colori e di luci svelando numerose rappresentazioni di grande rilievo storico e religioso conservate nelle molte chiese cittadine e allestite negli spazi espositivi e nelle piazze.


Dal presepio monumentale di Piazza San Pietro, che ogni anno ripropone una diversa scenografia, si passa al Presepio Comunale di Piazza Navona; dalla rappresentazione sulla scalinata del Campidoglio, realizzata con statue di gesso dell’Ottocento, al Presepe permanente dei Netturbini di Roma; dal Presepe del Museo di Roma in Trastevere, ambientato nella Roma del secolo scorso, al Presepio Elettronico Multimediale.


Tante sono anche le chiese della capitale che ospitano rappresentazioni della Natività; per la maggior parte si tratta di presepi storici che spiccano anche per il loro alto valore artistico oltre che per la loro valenza culturale: Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria, Sant'Agnese in Agone a Piazza Navona; Sant'Andrea della Valle, San Giovanni in Laterano; Santa Maria degli Angeli; Santa Maria in Ara Coeli; Santa Maria in Domnica alla Navicella; Santa Maria dell'Anima; Santa Maria sopra Minerva; Santa Maria in Trastevere; Parrocchia SS. Apostoli; Sant'Antonio da Padova; Santa Sabina all'Aventino; Basilica dei Santi Cosma e Damiano; Parrocchia San Gregorio VII; Parrocchia di Santa Maria in Via; Chiesa di San Nicola di Bari; Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta; Chiesa di San Marcello al Corso; Congregazione Suore Ancelle dell'Amore Misericordioso; Chiese del Gesù; Congregazione Suore Ancelle dell'Amore Misericordioso; Curia Generalizia Sacro Ordine Cistercense;e infine Santa Maria Maggiore che ospita il più antico presepe della storia.


Gli appassionati della tradizione del presepe, dunque, possono trovare a Roma una varietà di interpretazioni quasi inesauribile; ci limitiamo a suggerire alcune proposte tra loro molto diverse per dare un’idea della gamma davvero ampia di possibilità. Non va dimenticato, inoltre, che ogni anno da 34 anni nel periodo delle feste natalizie viene allestita nella Basilica di Santa Maria del Popolo l’esposizione internazionale dei Cento Presepi.


I visitatori troveranno un presepe anche nell'atrio della Stazione Termini. Passeggiando per la città, infine, è possibile incontrare i luminosi e insoliti tram natalizi. Per tutte le festività, fino al 6 gennaio, il Comune ha infatti realizzato i “Tram di Natale”, due vetture ornate di luci, che tutti i giorni, percorrono dal pomeriggio alla sera le vie della città. Tour luminosi per tutti gratis, e per i bambini anche piccoli peluche e foto con Babbo Natale ricordo per augurare un Buon Natale a tutti i romani e ai turisti.
Presepio romano di Santa Maria in Via, 2006
Presepio romano di Santa Maria in Via, 2006

In rete

torna all'inizio del contenuto