Condividi
  • Facebook
  • Twitter
14/12/2007

L'Abruzzo di Gabriele D’Annunzio

Questo percorso propone un viaggio per scoprire i luoghi abruzzesi amati e frequentati da uno dei più grande poeti italiani del Novecento


Il Museo Casa Natale di Gabriele D’Annunzio | La cattedrale di San Cetteo | Il Convento Michetti e il Museo Michetti di Francavilla | L'eremo di San Vito Chietino | L’abbazia di San Clemente a Casauria

Non molto distante dalla casa natale del poeta si trova il Tempio Nazionale della Conciliazione (San Cetteo), chiesa eretta tra il 1933 e il 1939, e consacrata cattedrale solo nel 1977. Opera di Cesare Bazzani, fu promossa e finanziata da Gabriele D’Annunzio che volle, in fondo alla navata sinistra, la sepoltura della madre. La facciata in pietra, ricostruita dopo la Seconda guerra mondiale, riecheggia le forme del romanico abruzzese.



La costruzione originaria della chiesa con pianta a croce greca era stata intrapresa nel 1789 con l’intento di rinnovare il fabbricato esistente di epoca remota già intitolato alla Santa Gerusalemme e successivamente dedicato a San Cetteo. I lavori furono però sospesi nel 1798-1799 a causa della guerra tra il governo borbonico e la Repubblica Partenopea e l’edifico rimasse incompiuto. Due progetti per il suo completamento, elaborati nel 1837 e nel 1860, non furono mai realizzati; il primo per problemi di ordine economico, il secondo per la caduta del Regno delle Due Sicilie. Nel 1867 le nuove esigenze di espansione urbana e di inserimento dell’antico borgo nell’a mpliamento della città di Pescara contribuirono a far tramontare definitivamente ogni tentativo di ricostruzione della chiesa a pianta centrale. Quindi, per consentire l’uscita del Corso da poco tracciato e che avrebbe costituito l’asse dell’espansione della città verso sud, furono intrapresi lavori di demolizione dell’edificio che proseguirono dal 1870 al 1902.
Veduta del Tempio Nazionale della Conciliazione o San Cetteo a Pescara
Veduta del Tempio Nazionale della Conciliazione o San Cetteo a Pescara

torna all'inizio del contenuto