Condividi
  • Facebook
  • Twitter

Tipo:

Opere; stampa colorata a mano; Immagine fissa

Categoria:

Stampe/Incisioni/Matrici

Autore:

Moja Federico

Nella scheda della Barigozzi Brini si legge: "Nella parte superiore della stampa è raffigurata la veduta di Lecco dalla sponda opposta del lago [...]. Piccoli numeri segnano i punti di maggiore interesse [...] Nella parte inferiore [...] è la mappa [...] di Lecco". La stampa, molto diffusa nella zona, è considerata da Cereghini Tocchetti (1939) il primo saggio di topografia manzoniana. La bibliografia più recente precisa che la stampa - rappresentata in più esemplari presso i Musei Civici - fu "Incisa da Viganò su disegno di Moja, trasferita in acquatinta da Lanzani, pubblicata da Cesare Perego nel 1830" (Ceppi-Erba-Veca, 1993; D.- Riva M.-Perego D., 2000).

Soggetto:

veduta
Veduta di Lecco

Estensione:

altezza: cm 52; larghezza: cm 65

Materia e tecnica:

acquatinta

Data di creazione:

1830 post; sec. XIX, prima metà; 1830

Data di modifica:

1998

Ambito geografico:

Musei Civici di Lecco, Via don Guanella, 1, Caleotto - Lecco (LC), Italia, inv. PA/ 064, 227 - proprietà Comune di Lecco



Documenti simili

Immagine

Falkeisen, Johann-Jakob, Lecco

Internet Culturale
oai:www.internetculturale.it/metaoaicat:mag_GEO002...

Immagine

Lecco (stampa)

SIGECweb
oai:oaicat.iccd.org:@ICCD8269234@

torna all'inizio del contenuto